Dune di sabbia nel deserto del Sahara

Il deserto del Sahara con l'esperienza vissuta al campo tendato di Sahara Service a noi è piaciuto tantissimo.

Così tanto che abbiamo deciso di modificare i nostri programmi e, anzichè proseguire per le città imperiali del Marocco come avevamo in mente, decidiamo di deviare verso Merzouga per esplorarne un altro angolo di deserto.

Viaggiare ontheroad senza alcuna prenotazione a parte il volo permette queste cose. Il senso di libertà e il poter fare sul momento quello che più ci piace sono gli aspetti che preferisco di ogni viaggio.

Qualche pubblicità, un po' di navigazione sul web, qualche informazione carpita qua e là e optiamo per il Yasmina. Decidiamo di fermarci una sola notte perchè, ad essere sincera, le varie pubblicità non mi convincono troppo: mi sembrano tutte descrizioni troppo belle in rapporto al prezzo.

Una cosa in particolare mi colpisce e contribuisce a determinare la scelta: pare essere il più vicino alle dune. Cosa che si rivelerà verissima. E' l'ultima struttura prima delle dune di Erg Chebbi, si scendono alcuni gradini e le dune, con la loro sabbia finissima, cominciano subito!

E' bellissimo poter camminare scalzi per andare fin lassù a godersi il tramonto. Una faticaccia per la verità, ma lo spettacolo che si gode da lassù, ripaga della fatica.

L'hotel oltre ad avere una location perfetta, è una struttura che si può tranquillamente definire da Mille e Una Notte.

Innanzitutto è pulitissimo, cosa da non sottovalutare assolutamente in questo paese.

E' dotato di ogni comfort: dall'aria condizionata alla piscina a disposizione degli ospiti. Le camere sono arredate con stile e alla sera il suono dei tamburi e dei canti berberi intrattiene gli ospiti.

La colazione è compresa nel prezzo e la cena a buffet di ottima qualità ha prezzi assolutamente ragionevoli.

Dopo aver visto tutto ciò, decidiamo subito che è il posto perfetto per fermarsi qualche giorno. Se avevamo in mente anche un po' di relax a bordo del deserto... ci mettiamo veramente poco a cambiare idea!

Sono tantissime le attività che si possono fare.

Il giorno successivo ci viene proposto un tour in 4×4 nel deserto. C'è un grande lago nelle vicinanze, poi i villaggi nomadi, una comunità proveniente dal Sudan, una zona piena di fossili, le oasi affascinanti nel loro contrasto di verde e mille altri aspetti del deserto da scoprire.

Un altro giorno ci rechiamo al mercato. Un grosso mercato che si svolge a giorni alterni. Non un mercato per turisti, ma un loro mercato dove ci si immerge letteralmente nella popolazione locale, con tutti i pro e i contro.

Si può anche vivere l'esperienza del campo tendato nel deserto e ovviamente noi non ce la siamo fatta scappare. Sapete cosa significa arrivare all'accampamento in mezzo alle dune a dorso di cammello al tramonto?

Fantastico! Se poi si considera che nell'accampamento, oltre a noi tre, c'erano soltanto altri quattro turisti, potete immaginare la notte speciale che abbiamo vissuto.

E l'indomani la perfetta organizzazione del Yasmina non solo permette di fare colazione al ritorno, dopo la levataccia per vedere l'alba, ma mette a disposizione le docce anche agli ospiti che ormai non hanno più la camera e la piscina è utilizzabile tutto il giorno.

Così ne approfittiamo finalmente per qualche ora di relax.

Questa sera riprenderemo il programma originario. Il bus notte per Fez ci attende. Ma di questo vi racconterò la prossima volta.

Intanto se volete capire meglio questa struttura a prezzi low cost, potete leggere la descrizione completa del Yasmina hotel in questo post.