Hai adottato un cane che ha trascorso la maggior parte della sua vita chiuso in casa o in canile? Abbaia o si agita alla vista di cose e persone senza un motivo apparente? Semplicemente, non è stato seguito durante il suo sviluppo cognitivo.

L’aspirapolvere e il tosaerba, per esempio, sono tra gli elettrodomestici più temuti e odiati dai compagni quadrupedi. Alla loro accensione ululano, ringhiano, fuggono negli angoli più remoti della casa o li sfidano apertamente. Per evitare una giungla in giardino e palle di polvere in salotto è il caso di fare quello che La Fenice CZ Team FVG chiama marcatura emozionale positiva.

  • In casa:
  • Prendi dei bocconcini o un gioco e, con calma, posizionali davanti, vicino e anche sopra l’oggetto, rigorosamente spento, da conoscere. Se il cane si avvicina e prende confidenza, con voce pacata digli che è stato bravo.
  • In seguito, mantenendo una certa distanza, accendi l’aspirapolvere o il tosaerba in sua presenza e usali, evita movimenti bruschi. Se non si spaventa premialo con un altro bocconcino e fagli un altro complimento.

In questo modo, possibili fonti di paura verranno associate a un’emozione positiva.

E al di fuori delle mura domestiche?

  • Un cane esplora tutto ciò che lo circonda. L’inesperienza gli impedisce di elaborare correttamente la scoperta di vari materiali come ombrelli, scarpe, occhiali da sole, suoni , rumori o di diverse superfici come le griglie di metallo. Sono scoperte che influenzano molto il suo modo di socializzare con persone e altri animali.
  • Il cane scopre non solo attraverso il tatto, la vista e l’olfatto, ma anche tramite l’udito, notoriamente più fine e sviluppato del nostro. Per questo motivo, l’inserimento nella vita urbana deve essere graduale.
  • All’inizio, per le vostre passeggiate insieme, scegliete il parco vicino casa, evitate strade troppo trafficate e non uscite negli orari di punta.

Pian piano non si spaventerà per il rombo dei motori di auto e motorini. Non farà caso allo stridio dei freni dei bus alla fermata. Non si lancerà all’inseguimento del ronzio delle ruote delle biciclette né si sentirà disorientato dalle voci e dall’andirivieni delle persone.
Naturalmente ci sono momenti in cui il cane si può lasciare tranquillamente a casa per andarsi a bere un aperitivo con gli amici umani, non si offenderà.