La moda degli ultimi anni non è laurearsi in ciò che realmente piace ma laurearsi in ciò che subito ti farà trovare lavoro.

In un'Italia che non dà futuro, con soglie di disoccupazione altissime e contratti co.co.pro( e con tante altre co vicino),quella delle lauree utili sembra l'ultima spiaggia.

Vuoi laurearti in Beni Culturali? Archeologia? No,non sia mai, e quando lo trovi lavoro, meglio ingegneria, economia, giurisprudenza; almeno fai i concorsi nella pubblica amministrazione.

Ed eccoci qui, tutti laureati in cose che non ci piacciono, con i nostri sogni ormai accantonati in qualche angolo remoto del nostro cervello, imprigionati nel concetto di laurea utile, lavoro utile.

Una generazione di insoddisfatti.

La realtà delle cose, in un paese normale, sarebbe ben diversa.

Se ognuno di noi avesse la possibilità di lavorare, di esprimersi e fare ciò che piace tutto funzionerebbe meglio, noi staremmo meglio, non avremmo gli occhi persi nel vuoto a fissare chissà quale destinazione, quale futuro migliore; non resteremmo imprigionati nel pensiero di un mutuo che non potremo mai avere perchè non avremo mai il contratto a tempo indeterminato, e senza uno stipendio fisso come lo paghi il mutuo? Poi gli interessi aumentano, il van e il taeg aumentano e con loro aumentano anche tutti quei bei paroloni che piazzano sotto le pubblicità di mutui pseudo convenienti.

La soluzione?

Fregarcene.

Perché tanto anche con la laurea utile il lavoro non lo troverai comunque, e se anche lo trovassi ti ucciderebbe a lungo andare.

Fate quello che vi piace, laureatevi in ciò che volete, non laureatevi se non lo volete; i vostri genitori vi capiranno e se non dovessero farlo al momento, lo capirebbero col tempo.

Specializzatevi in ciò che sapete meglio fare, viaggiate, conoscete nuove realtà, nuove culture, cercate di capire quali sono le vostre passioni, inclinazioni e competenze.

Con tenacia e passione dopo un pò raggiungerete i vostri obiettivi, che sia fare l'archeologo o fare l'ingegnere aerospaziale (poi qualcuno di buona volontà mi spiega cosa fa l'ingegnere aerospaziale), che vogliate fare gli stilisti o semplicemente vogliate un lavoro qualsiasi che vi permetta di viaggiare e scoprire il mondo.

Concentratevi su voi stessi e non su quello che gli altri si aspettano voi facciate.

Ribellatevi e abbiate il coraggio di essere felici.

Siamo la generazione senza futuro, almeno, prendiamoci la felicità.