aperossa-angelo-andrea-vegliante

L’Aperossa è di nuovo in giro per Roma. Si tratta della manifestazione targata AAMOD (Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico), ideata e promossa in collaborazione con Euroma2 Cultural Experience, che pone l’attenzione sull’importanza di veicolare la cultura, con ampio spazio al mondo del cinema. La kermesse proporrà una serie di proiezioni pubbliche in diversi spazi della Capitale, utilizzando proprio un’apetta rossa, dotata di telo, proiettore e casse acustiche, che diventerà uno strumento cinematografico per raccontare le varie evoluzioni subite dalla periferia romana.

Le tre zone che verranno calcate dal veicolo a tre ruote saranno Marconi, Garbatella e Ostiense, suddivise in sei appuntamenti: sabato 14 e domenica 15 luglio al Teatro India, sul Lungotevere Vittorio Gassman 1; mercoledì 18 e giovedì 19 luglio al Parco Cavallo Pazzo, su Via Antonio Mannucci 20; venerdì 20 e sabato 21 luglio a Piazzale Centrale Montemartini, su Via Ostiense 106.

A regor di logica, saranno ben sei i film proiettati: il 14 luglio “Accattone” (1961) di Pier Paolo Pasolini; il 15 luglio “Il Contagio” (2017) di Matteo Batrigno; il 18 luglio “L’amico immaginario” di Nico D’Alessandria (1994); il 19 luglio “Giravolte” (2001) di Carola Spadani; il 20 luglio “Ostia” (1970) di Sergio Citti; il 21 luglio “Amore tossico” (1983) di Claudio Caligari.

Ogni appuntamento sarà gratuito e, prima di ogni proiezione, ci saranno diverse proposte culturali, come l’Apelettura (rivolta a famiglie e bambini, momento in cui verranno presentate opere legate alla lettura per l’infanzia) e gli Walkabout (esplorazioni radiofoniche e psicogeografiche delle tre zone che accoglieranno la manifestazione). Infine, spazio alle anticipazioni di tre “Instant Doc” prodotti dalla stessa AAMOD: “India e dintorni” di Giuseppe Bertucci, “Victor, Vittoria” di Paolo Di Nicola e “Cercando casa” di Paolo Palermo. Per scoprire il programma completo, visita il sito www.aamod.it.