Roberto Fico, Presidente della Camera, sarà cittadino onorario di Santa Maria del Cedro: la splendida iniziativa condotta da Mauro Limongi, neo consigliere comunale con record di preferenze a Santa Maria e del Sindaco Ugo Vetere  è realtà. In queste ore fervono i preparativi per una cerimonia storica che vedrà la Calabria accogliere con orgoglio e determinazione un alto rappresentante dello Stato.   Limongi ha centrato in pieno lo storico connubio tra l'attività di Fico orientata alla condivisione di conoscenze, esperienze, storia e valori civili tra i popoli e l'orientamento della comunità di Santa Maria che ha nel suo DNA il concetto di accoglienza.  Ma il significato dell'importante iniziativa del comune calabrese va anche oltre questi aspetti già di per se prioritari.

Accogliere Fico significa riportare la Calabria su un tavolo nazionale in cui il baricentro delle discussioni produttive riguarda quasi esclusivamente il Nord.  Al Presidente della Camera sarà chiesto di impegnarsi affinchè non si parli solo di esodo delle menti migliori, desertificazione imprenditoriale o connubio tra la cattiva politica e la malavita.   Lo Stato deve essere presente in Calabria tutti i giorni attraverso iniziative concrete per il rilancio dell'economia, delle infrastrutture e della legalità . Non va confuso quanto di diritto un cittadino calabrese chiede allo Stato in virtù della sua appartenenza al Paese Italia e delle tasse pagate con quella speculazione mediatica che vuole il Sud "mantenuto" tutte le volte in cui si richiede un impegno concreto.

Roberto Fico avrà il grande onore di essere di fatto cittadino onorario di Santa Maria del Cedro e della Calabria ed al tempo stesso il grande onere di dover rappresentare il grido di allarme di ogni cittadino calabrese.  Il Presidente della Camera è una figura super partes che ha il dovere morale di far si che gli squilibri che caratterizzano il nostro Paese siano ridotti.  Dall'avvento della Lega Nord ad oggi  la spesa pubblica in infrastrutture ha visto il Nord capeggiare in ogni classifica. Oggi quella stessa Lega Nord , eliminando nella proposizione il riferimento ad una specifica area del Paese, stringe l'occhio al Sud e nel frattempo perora gli interessi del suo primo elettorato.  Compito delle Istituzioni riequilibrare questo rapporto e ridare fiducia ai cittadini, affiancando il grande lavoro di Enti Locali come il Comune di Santa Maria del Cedro e giovani politici come Mauro Limongi che dimostrano di essere finalmente espressione di quel fare concreto che richiedere l'elettorato.

Non vi è dubbio che l'iniziativa di Limongi sia importante e meritoria non soltanto perchè non nasce dal supporto di partiti politici tradizionali ma soprattutto perchè attribuisce valore a quel dialogo tra Comuni e Stato Centrale che non può e non deve mai mancare. La politica è dialogo e confronto. La politica deve essere rispetto delle istanze degli elettori che devono sempre venire prima e non dopo.   Una grande giornata dunque attende la cittadinanza di Santa Maria del Cedro. La Calabria è più viva che mai.