Sabato pomeriggio, giorno dell’Immacolata, Matteo Renzi si è nuovamente presentato a una piccola folla di fiorentini trepidanti che nonostante le temperature rigide si sono riuniti per la tradizionale accensione dell’albero di Natale. La cerimonia, iniziata con lo spettacolo dei Bandierai degli Uffizi si è svolta in un lungo corteo cominciato da Palazzo Vecchio che, snodatosi per le vie del centro cittadino a suon di tamburi e giochi di bandiere, ha raggiunto finalmente la celebre piazza del Duomo. Alla corte del Cupolone il Sindaco ha esordito con la solita ironia tagliente: “Poiché mi hanno rottamato  e il camper della mia campagna elettorale non serve più il costruttore ha deciso di metterlo all’ asta” il ricavato sarà devoluto alla fondazione Ospedale Pediatrico Mayer di Firenze. Renzi ha poi ricevuto in un abbraccio simbolico con i suoi concittadini il Sindaco di Finale Emilia Fernando Ferioli al quale ha donato un assegno di 50.000 euro raccolti durante la: Vogue Fashion Night  la notte bianca della moda. Una bella iniziativa creata grazie all'impegno della Presidente di Confcommercio Firenze  Alessandra Signori e dei tanti commercianti che il 18 settembre scorso hanno messo in vendita nei propri esercizi alcuni prodotti creati appositamente per trovare i fondi necessari alla ricostruzione della scuola media di questo sfortunato comune, il più colpito dal terremoto del 20 maggio. Una stretta di mano sincera tra i due amministratori di queste città recentemente gemellate e poi tutti i bimbi accanto a Renzi per accendere il bellissimo abete fornito dal comune di Pinzolo addobbato con tanti gigli rossi, simbolo della centenaria Firenze. Dieci..nove..otto..sette..sei..cinque..quattro..tre..due..uno..zero! Pulsante premuto, attimo di attesa e poi ecco l'albero di Natale illuminarsi in tutto il suo splendore. Un augurio di buone feste a tutti noi, nella speranza che il nuovo anno sia meno difficile di quello passato!