omicidio a ponticelli di ciro colonna

Io non aspetterò che qualcuno confermi che Ciro Colonna era lì per caso. Io lo conoscevo di vista, conoscevo di vista i ragazzi con cui se la faceva, e so se un ragazzo è buono o è malamente. Ed un ragazzino di diciannove anni che va a scuola, in questo schifo di quartiere, deve essere per forza buono. E stanotte non riesco a dormire. Come cazzo si può morire così? Ucciso assieme ad uno dei "barbutos" della Sanità dentro al circoletto abusivo del P4 nel Lotto Zero. Quanto vale la vita nel Lotto Zero di Ponticelli? Zero, vale zero…

Scorro le foto che Ciro pubblicava su Facebook, scorro quelle pubblicate dai suoi amici. Sono un pugno nello stomaco, era seduto a tavola ieri con quattro compagni. Uno di loro ha scritto "rimarremo sempre in quattro". Anche io da piccolo, a sedici-diciassette anni, me la facevo nei circoletti qua sopra. Anche là potevano esserci "ragazzi di strada", poteva capitare a tutti noi. Ma quanto devi essere tirato a cocaina per sparare a un ragazzo che sta scappando?

Io non mi scandalizzo se noi giornalisti siamo aggrediti in queste situazioni. Me lo aspetto, so che è un rischio del mestiere, cerco di minimizzarlo o di scappare abbastanza veloce se succede che mi beccano. Ma, cazzo, mentre su Sky vanno le puntate di Gomorra io mi affaccio dalla finestra e vedo che questa merda ha superato pure la fantasia di Saviano.

E questa campagna elettorale del cazzo? Quando uno dei due che stanno al ballottaggio pronuncerà la parola "camorra" sarà sempre troppo tardi. La rivoluzione, le aggressioni ai banchetti, fasci contro zecche… intanto, la merda inonda le strade insieme al sangue. No, io non dormo perché non mi capacito che un ragazzino sia ucciso così. A cazzo. Di nuovo. Dopo Genny Cesarano, dopo Luigi Galletta, dopo Maikol Russo. E non ce la faccio più a vedere la rassegnazione nelle facce delle persone col capo chinato. La vita di milioni di cittadini ostaggio di quattro merde col ferro in mano che a stento sanno vendere l'erba e il fumo nelle piazze che la polizia non riesce a chiudere.

Vuoi fare il sindaco di Napoli? Allora fai come Rudolph Giuliani a New York. Sconfiggi il "sistema", inventati qualcosa che non sia la risposta a cazzo del governo di mettere quattro militari fuori alla villa comunale di Ponticelli a presidiare il cazzo di niente mentre i ragazzini finiscono trucidati.

Io non aspetto che il questore si svegli domattina e dica che Ciro era innocente, che si è trovato "nel posto sbagliato al momento sbagliato", perché in quel posto io mi ci trovo ogni giorno e come me migliaia di altre persone. C'abbiamo tutti un proiettile casuale col nostro nome scritto sopra. Ma si può campare così? Si può campare nell'attesa che "mo tocca a te". Si può campare così, con un diciannovenne che viene ucciso e mezza città che corre dietro a Bassolino, de Magistris, Lettieri, Valente e Renzi?

Adesso basta e che cazzo. Adesso basta!