Cosa rappresenta il patrimonio oggi?
Quali culture sono considerate come patrimonio nella nostra società?
Quale patrimonio stiamo costruendo e quale trasmetteremo alle future generazioni?

Nell’anno europeo dedicato al Patrimonio Culturale, Outdoor Festival 2018 torna sulla scena r0mana per indagare il tema ponendo interrogativi che incontreranno le risposte dei fruitori solo dopo che questi avranno avuto modo di prender parteal grande evento. Protagonista del Mattatoio Testaccio dal 14 aprile al 12 maggio, l'Outdoor si interroga sulla cultura popolare di oggi, tra influenze internazionali, mass media e social network: l'indagine metterà in risalto il singolo e le proprie scelte, e lo farà attraverso un labirinto costruito all'interno del padiglione arte, a cura di Antonella Di Lullo e Christian Omodeo. Il coinvolgente percorso, interattivo e ludico, è stato realizzato dal collettivo di architetti Orizzontale e pone lo spettatore al centro della mostra, con la possibilità di scegliere la propria esperienza tra 4 percorsi che rappresentano le diverse modalità di rapportarsi al patrimonio. Per farci raccontare al meglio la visionaria edizione dell'Outdoor di quest'anno, che eleva il Festival da evento di street art al più grande evento in Italia dedicato alla cultura metropolitana, abbiamo intervistato Francesco Dobrovich, direttore di Outdoor, e gli Architetti del Collettivo Orizzontale:

Scopri di più: www.out-door.it/
Intervista di Arianna Bureca; Regia di Giacomo Latorrata