Giovedì 22 novembre, alle ore 17.00, presso la Biblioteca comunale Mozzi Borgetti si terrà un’iniziativa targata Rigenerazione Italia con l’obiettivo di mobilitare i giovani di Macerata per discutere e dialogare, e per rispondere con forza ad iniziative pericolose come quella portata avanti in Regione Lombardia dalla Lega che vuole negare ai richiedenti asilo lo possibilità di integrarsi tramite progetti che prevedano attività di manutenzione del verde pubblico.

La mattina del 3 febbraio 2018 l’estremista di destra Luca Traini, con il proposito di rispondere in prima persona all’omicidio di Pamela Mastropietro, ha iniziato a sparare nel centro di Macerata, questa è la motivazione che ha spinto i giovani del territorio ad un percorso che si fonda sulla consapevolezza dell’importanza di promuovere l’approfondimento e il confronto sul tema dell’immigrazione e dell’integrazione.

“È compito nostro tornare a parlare alla città, coinvolgere la nostra generazione in una mobilitazione senza precedenti e prendere per mano una comunità che è forte e solidale, e che deve guardare con coraggio al futuro di questo paese” Così commenta Alessio Panaggio, promotore del comitato di Macerata di Rigenerazione Italia.

RiGenerazione Italia è un movimento generazionale nato per costruire un campo politico, civico e sociale alternativo all’attuale governo Lega-M5S e ispirato ai valori democratici e progressisti. Al centro della nostra azione ci sono le nuove generazioni: l’unico motore possibile di un percorso di idee ed energie destinato a costruire un nuovo futuro per l’Italia e l’Europa