Il rapporto della città di Napoli con il canto è storico. Con il bel canto si sono consegnate alla storia grandi tragedie (la barbarie legate alla guerra) così come momenti di assoluta estasi.  Il canto è storia , appartenenza, massima espressione artistica.  Ed al canto l'Associazione Culturale Noi per Napoli , ha abbinato una bella rivisitazione della storia della capitale del Sud : la Sirena Parthenope con un'impronta liberty.  Protagonista di questa chiave di rilettura è il soprano Olga De Maio, testimonial di una serie di incontri ed eventi che si terranno presso il Maschio Angioino  Un ulteriore perfetto abbinamento tra uno dei luoghi simbolo  di Napoli.  Con la De Maio, co protagonisti sono  i tenori Luca e Lucio Lupoli , il pianista Maurizio Iaccarino ed il giornalista e storico Giuseppe Giorgio.
Un appuntamento da non perdere è dunque quello di oggi, 29 giugno, ore 18,30 presso la Sala della Loggia,  in occasione della Festa della Musica al Maschio Angioino Bel Canto & Storia al Castello, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e l’Associazione Culturale Timeline, con il Recital Lirico.  I brani proposti attingono al repertorio d’epoca tardo-ottocentesca e primo novecento della Belle époque, con le più belle romanze che proprio a Napoli ebbero tanta eco e risonanza, grazie alla fusione con la  canzone classica napoletana, mix che proiettò Napoli quale vera e propria capitale internazionale per lo sviluppo dell’arte musicale e del Bel Canto

Una bellissima iniziativa dunque con una Sirena della Belle Époque, come simbolo della continuità storica dell’antica e mitologica discendenza del canto delle sirene, protrattosi fino ai grandi ed immortali capolavori dei generi musicali dagli antichi canti neapolitani, fino a quelli della scuola operistica del ‘700 napoletano, dell’ottocento e primo novecento.   Il fortunato format vanta già due anni di successi con patrocini importanti come quello dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania. 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare l'indirizzo www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/