Da 16 anni “Ischia Vintage” è l’appuntamento top con cui l’Isola verde ed il prestigioso Hotel Regina Isabella salutano l’estate. E anche in questo 2018, dal 1 al 4 Novembre, si è rinnovato l’evento firmato Ian D’Agata, dedicato a tutti i wine&food lovers, che ha reso omaggio alla vita in uno dei suoi piaceri più raffinati, la cucina d’autore ed il buon vino. Grande partecipazione di pubblico, produttori e appassionati che in questi tre giorni sono accorsi ad Ischia. Perché è bello vivere l’isola in autunno quando i colori si addolciscono, perché la vigna è l’espressione più autentica di questo territorio e ha tanto da raccontare, e perché con Ian D’Agata come guida amare il vino diventa facile e naturale. E’ sempre lui la guest star dell’evento, lui, Direttore Creativo del Progetto Vino&Food di Collisioni, dell’Indigena Festival, dell’Italian International Indigena Center for Wine&Food Studies, Senior Editor di VINOUS. Lui che scrive e racconta il vino da più di 25 anni, autore di pubblicazioni di grande successo,  attivamente coinvolto nel recupero e salvataggio di antichi vitigni autoctoni quasi estinti, con l’obiettivo di renderli nuovamente vinificati.

E’ D’Agata a selezionare le cinque Cantine ospiti di ogni edizione, espressioni della migliore viticoltura nazionale. Al Regina Isabella quest’anno Lorenzo Piccin di Grifalco, giovane rampollo di una famiglia che in Basilicata ha contribuito a creare la storia del Montepulciano d’Abruzzo, Luca Ferraris di Cantina Ferraris, ambasciatore nel mondo del Ruchè di Castagnole, Roberto Damonte di Malvirà, oggi ai vertici della produzione di Arneis nel Roero piemontese, Graziano Prà, che insieme a Leonildo Pieropan ha contribuito a tenere alto il nome del Soave nel mondo, ed Enrico Dellapiana di Cantina Rizzi, grande interprete di Barbaresco ricercato dai migliori collezionisti. A coronare le selezionate produzioni dei Vignaioli ospiti, la cucina bella e buona di Pasquale Palamaro, Chef Executive del DolceVita del Regina Isabella e di Indaco, ristorante stellato all’interno dell’Albergo.

Una golosa proposta quella studiata da Pasquale per il weekend, a partire dalla serata di giovedì con cucina tipica napoletana e l’immancabile pizza fritta, per proseguire venerdì con un suggestivo Buffet autunnale con selezionate carni alla brace, fino al Gala Dinner di sabato sera. Vino ma non solo. Per i cultori del Tè è stata organizzata una conferenza degustazione guidata da Anna Maggia, chiamata la Signora del Tè, di madre di origine peruviana e cinese, che lavora ad un progetto etico e sostenibile, volto a mantenere il sapere e l’esperienza di piccole etnie di montagna e a salvaguardarne le foreste. Anna Maggia ha fondato la prima accademia italiana del Tè, la “Jungle Tea Academy” a Milano ed è stata anche consulente di importanti Tea Brands. Insieme poi ad Enrico Mele, Presidente Anag Campania (Associazione Nazionale Assaggiatori Grappe) si è svolta una degustazione di Grappe Bottega in abbinamento al cioccolato Amedei fondente al 70%, per  conoscere la grappa monovitigno bianca, quella ottenuta da vitigni aromatici e quella barricata.

L’escursione al Castello Aragonese, roccaforte di rara bellezza con 25 secoli di storia tra chiese, conventi, prigioni e rigogliosi giardini, è  stata l’occasione per vivere una nuova esperienza sensoriale con l’aperitivo degustazione “Tre modi di bere Biancolella”, organizzato al Bar del Castello. I sapienti produttori ischitani Casa D’Ambra, Cenatiempo e Cantine Mazzella hanno offerto il meglio della loro produzione di Biancolella per raccontare il loro territorio nelle sue diverse espressioni. Tutti i giorni alle 18 poi nella  Sala Azzurra del Regina Isabella, trasformata per l’occasione in una Tasting Room, banchi di assaggio presidiati dai produttori ospiti dell’edizione, da tutti i produttori ischitani e da una selezione di cantine che hanno partecipato alla rassegna enogastronomica Summer Dinner che il Regina Isabella promuove da 13 anni. A chiudere l’esperienza di piacere a tutto tondo il trattamento Benessere Autunno Corpo delle Terme della Regina Isabella che prevede un massaggio corpo di 50’ con bacche d’uva e olio di nocciola ed un estratto naturale di uva, melograno e pompelmo rosa.  Un’ottima occasione per prepararsi all’inverno!