mygpteam

D) Ciao Matteo e grazie per avermi concesso questa intervista, ci spieghi prima di tutto che cos'è Interactive Project?
R) Ciao Claudio e grazie a te per l' interesse dimostrato nei nostri confronti. Interactive Project è una startup italiana dedicata alla creazione ed allo sviluppo di browser games manageriali nell'ambito degli sport motoristici. Il nostro primo gioco, si chiama MyGPTeam. Si tratta di un game online  ispirato alla Formula 1 che consente agli utenti, attualmente iscritti ce ne sono quasi 50.000, di sfidare altri utenti reali e gestire una scuderia di auto da ogni punto di vista che abbia rilevanza manageriale, mercato piloti, finanza, allestimento macchine, merchandising, ricerca e sviluppo ecc.

D) E' notizia di oggi che avete chiuso un seed-round di 400.000 Euro, quali sono adesso le vostre priorità?
R) Questo è un momento importante per noi,  grazie a questo investimento puntiamo ad internazionalizzare  il nostro prodotto. Dopo aver già concluso un accordo con il publisher Boacompra, che è parte del gruppo UOL , il più grande content  provider in Brasile, ci siamo resi conto del forte impatto che ha il nostro  gioco  sugli utenti esteri. Per questo ora stiamo  focalizzando la nostra attenzione sullo sviluppo grafico del gioco e sull'integrazione di alcuni aspetti del nostro business model che faciliteranno la monetizzazione anche nel mercato asiatico, altra area per noi fortemente strategica.

D) Ci racconti un po' come nasce Interactive Project?
R) Credo che il vero motore capace di dar vita al nostro progetto sia stato la passione verso i browser games ed in particolare per quelli orientati allo sport, da sempre abbiamo subìto il fascino di questo tipo di giochi online che permettono all'utente di confrontarsi con altre persone reali e di programmare con dedizione la scalata al successo. Da qui è scaturito il primo nucleo del progetto che ha preso piede in breve tempo mediante il passaparola ed ha portato ad avere anche utenti paganti senza investimenti in marketing. Il progetto è stato poi selezionato da Enlabs, incubatore e acceleratore di impresa, da cui abbiamo ricevuto un micro-seed a Maggio del 2011, ed è stato ulteriormente perfezionato fino ad arrivare alla versione attuale.

D) Qual è il vostro business model?
R) Il nostro modello di business principale  è il freemium. Chiunque sia dotato di una connessione ad internet oggi può quindi iscriversi gratuitamente al nostro gioco ed ha a disposizione una serie di funzionalità aggiuntive a pagamento che gli permettono di rendere più completa la propria esperienza di gioco personalizzando totalmente il team. Inoltre stiamo  anche  sviluppando un sistema di crediti integrato al freemium che consenta agli utenti di guadagnarne sia acquistandoli sia sbloccando funzionalità di gioco.

D) Quali sono i vostri competitor / modelli?
R) In rete ci sono diversi tipi di browser games che offrono agli utenti la possibilità di giocare fra loro, nostri competitor sono tutti quelli che offrono questo tipo di intrattenimento ed hanno una componente manageriale al loro interno. Ognuno di questi ha proprie caratteristiche e peculiarità  che rendono molto stimolante il nostro lavoro. Per quanto riguarda i diretti concorrenti che trattano il nostro sport, abbiamo giochi quali f1onlinethegame, topracers e gpro che rappresentano sicuramente le realtà più importanti con cui confrontarsi.

D) Quali sono gli obiettivi futuri?
R)   Dopo la chiusura del round di investimento potremo adesso implementare la nostra strategia di marketing che prevede investimenti e accordi internazionali con dei player importanti del settore, oltre a quello già citato con il publisher brasiliano BoaCompra. Ci stiamo concentrando inoltre sullo svilluppo di una serie di funzionalità per il gameplay e della UI e UX di mygpteam. Lo step successivo della nostra roadmap sarà quello di dar vita ad un altro progetto che arricchirà il nostro portfolio di giochi: un browser game manageriale sulle moto. Sfrutteremo per questo una piattaforma che abbiamo sviluppato che grazie ad un utilizzo modulare degli algoritmi e del testing ci permette di creare giochi di questo tipo con un notevole risparmio di tempo e costi. Lavoriamo per  creare un set completo di giochi browser-based manageriali dedicati agli sports motoristici.

Grazie Matteo e in bocca al lupo con Interactive Project.