Esistono uomini e donne che divorano i rapporti umani in maniera fugace, con la stessa logica di un fast food. L'effetto di questo modo di concepire i rapporti è spesso traumatico. Napoli tuttavia è terra capace di trasformare ogni accadimento in una magia. Ecco che anche il "marito seriale " per eccellenza, il buon Vittorio, peter pan con alle spalle cinque matrimoni ed altrettanti divorzi, giunto alla soglia della mezz'età ma mai domo, ritiene di poter ancora incontrare l'anima gemella.   Vittorio è il personaggio chiave, insieme alla città di Napoli ed alla madre Donna Francesca, del nuovo romanzo di Anna Novikova, intitolato  "Marito seriale" pubblicato per Graus Editore (https://www.grausedizioni.it/prodotto/marito-seriale)

Anna Novikova, che ha già conquistato l'attenzione del grande pubblico, con una riuscitissima prima presentazione del volume a Roma, occasione a cui hanno partecipato anche gli attori Natalia Simonova e Vittorio Bocciarelli , il regista e drammaturgo Rocco Familiari ed il professore universitario Gianfranco Bartolotta , riesce nella difficile missione di proporre in un volume una vera e propria commedia teatrale , affrontando tematiche centrali nella vita di ogni uomo come la famiglia, l'amore, il denaro e soprattutto l'ingombrante ruolo delle madri italiane, da sempre croce e delizia di ogni coppia di neo sposi .  Dunque un libro da leggere tutto di un colpo per poi rileggerlo, per cogliere tante sfumature sapientemente disseminate nelle pagine centrali dell'opera dall'autrice.  Graus Editore ha già vinto la sua scommessa con Anna Novikova, che sin dal suo esordio in lingua italiana, dimostra di possedere tutti i requisiti per divenire in breve tempo una affermata professionista anche del mondo dell'editoria, dopo quello del teatro e del giornalismo.

Anna Novikova

Anna Novikova, nata a Yaroslavl, dove sorge il primo teatro russo, ha girato il mondo per innamorarsi di una città in cui il teatro non è confinato al palcoscenico ma si impossessa della città stessa: a Napoli è dedicata la sua ultima opera, una divertente e leggera commedia ispirata dai grandi maestri italiani con un tocco di profondità tipicamente russa. Laureata in Lingue e con un dottorato in Economia, è una giornalista internazionale che ha lavorato per Russia Today e diverse riviste internazionali. Già autrice di diversi racconti in russo e inglese, nonché di un romanzo e di una sceneggiatura cinematografica in lingua inglese è ritenuta dagli esperti una delle più giovani e brillanti scrittrici in ascesa