Gli scontri in medio-oriente e levante continuano. Egitto e Turchia dimostrano come la radicalizzazione dell'Islam in quelle aree non passi attraverso il consenso della popolazione.

Il sogno dell'Islam moderno è la creazione del "Grande Califfato". Dopo la crisi petrolifera di fine anni'70 i Sauditi hanno alzato gli standard degli insegnamenti Islamici diventando il punto di riferimento. Questa radicalizzazione ha portato molti "peccatori" in cerca di redenzione.Bin-Laden&co attraverso Al Qaeda sono così diventati il veicolo per la redenzione con il sacrificio e la guerra santa. Il sogno del califfato porterebbe il controllo energetico degli idrocarburi nelle mani degli estremisti che potrebbero utilizzarlo per "strangolare" l'occidente.

L'ostacolo principale a questa utopia è dato da Israele e gli Usa, ai Cinesi,fino a quando possono fare buoni affari,la cosa interessa relativamente ma se dovessero essere ricattati per motivi "religiosi" non esiterebbero ad agire di conseguenza.

L'Europa non si schiera da nessuna parte fino a quando non verrà trovata una soluzione al conflitto tra Israele e Palestina, e questa soluzione potrà arrivare solo se forzata dagli Stati Uniti.

In nero gli obiettivi a medio termine di Al Qaeda in verde gli obiettivi di secondaria importanza.

Qui sotto il califfato di Omayyadi, il più grande per estensione (661-750 d.c.).

leggi anche: la geopolitica dell'Egittoil paradosso geopolitico palestinese