Il cinema  e la sua potenza non hanno certo bisogno di introduzioni. Il mondo attraversa un cambiamento veloce e l'occidente, invece di affrontare con un senso di realismo la sua decadenza, sembra fuggire verso mondi distopici creati ad hoc. Come se non fosse in grado di pensare ad alcuna soluzione, o visto che il principale target Hollywoodiano sono i teenager, come se volesse comunicarli e trasmetterli il futuro che li attende.

Così viviamo sempre di più un'illusione che è figlia del mercato e del marketing attraverso il disconoscimento della realtà, e siamo affogati di notizie (99% bugie) utili solo alla propaganda di chi non ha assolutamente voglia di affrontare alcun cambiamento.

Chi ha in mano il potere vuole dare l'illusione del cambiamento ma in realtà, sta ovviamente bene così.

"Change we can"