"Evitare un'umiliazione nazionale! " In un teso comunicato stampa emesso questo venerdì, Rassemblement National (RN),  il partito di Marine Le Pen, ha chiesto al ministro dell'Interno Castaner di vietare gli Champs-Elysées ai tifosi algerini domenica prossima. E' infatti il giorno della semifinale di Coppa d'Africa tra Algeria e Nigeria ma è anche il 14 Luglio, anniversario della presa della Bastiglia e festa nazionale francese.  La preoccupazione è che in caso di vittoria dell'Algeria sulla Nigeria possano scoppiare scontri in concomitanza con i festeggiamenti del 14 Luglio. L'altra paura del Rassemblement National è che sugli Champs, in caso di accesso dell'Algeria alla finale di Coppa d'Africa, possano sfilare più bandiere algerine che francesi. Giovedì sera, dopo la vittoria dell'Algeria sulla Costa d'Avorio nei quarti di finale della Coppa d'Africa, in particolare sull'Avenue des Champs-Elysées, i festeggiamenti hanno ceduto il posto a scontri violenti e saccheggi di negozi che hanno portato a circa 40 gli arresti, su un totale di 74 in tutto il paese. A Montpellier c'è stato anche un morto (una donna investita dall'auto di un tifoso algerino). "Lungi dall'essere solo espressioni di gioia da parte di semplici tifosi – si legge nel comunicato – queste sono vere e proprie dimostrazioni di forza il cui obiettivo è quello di ostentare una presenza massiccia ed un rifiuto della Francia". Su twitter la Le Pen ha denunciato "i due pesi e le due misure" delle forze dell'ordine riguardo i tifosi algerini (molto blanda) e le manifestazioni dei gilet gialli (molto più aggressiva e violenta).

@marco_cesario