L'Associazione Internazionale per lo Sviluppo Economico, la Tecnologia, la Ricerca e le Politiche Sociali (AISEPS) realtà promotrice dell'Osservatorio Internazionale per l'Economia del Mare, progetto internazionale che raggruppa università, enti locali, imprese ed associazioni, ha annunciato ufficialmente la sua prima iniziativa per lo sviluppo della blue economy: messe a disposizione ben 10 borse di studio per giovani geometri, periti informatici, ingegneri, geologi, laureati in scienze nautiche, diplomati presso Istituti Nautici del comprensorio dell'alto Tirreno Cosentino, che intendano acquisire competenze necessarie ad acquisire competenze da "marine surveyor". 

Il Marine Surveyor è la figura tecnica più importante nel comparto OFFSHORE.  Tecnicamente è un "indagatore del mare" in possesso dunque di competenze tecniche, informatiche, esperienziali tali da consentire una perfetta indagine dei fondali marini.  La scommessa di AISEPS sull'Alto Tirreno Cosentino è dovuta essenzialmente al grande impegno di Mauro Limongi,  Delegato dell'Associazione per il Sud che ha fortemente voluto offrire al suo territorio un punto di partenza fondalmentale per lo sviluppo reale della blue economy.

<< Per parlare di economia del mare – sottolinea Mauro Limongi – dobbiamo necessariamente partire dalle fondamenta: disponibilità del territorio a valorizzare il suo immenso patrimonio naturale e competenze di giovani in grado di consentire che tale valorizzazione sia concreta e non decantata ma non concreta.   Oggi vogliamo offrire ai nostri ragazzi, a tutti coloro che vogliono misurarsi con un percorso semestrale di grande impegno e dedizione, una opportunità concreta di indirizzare il proprio futuro verso professionalità assolutamente internazionali >>

A brevissimo sarà resa pubblica questa importante opportunità che vedrà la possibilià di seguire 6 mesi di alta formazione per 10 giovani talenti, presso realtà aderenti all'Osservatorio Internazionale per l'Economia del Mare e che hanno dato la loro disponibilità per contribuire al futuro di nuove professionalità. Previsto anche il supporto di un'agenzia internazionale per il lavoro che effettuerà una vera e propria attività di talent scout sui profili più interessanti che dunque potranno tramite l'Agenzia confrontarsi dopo i 6 mesi di formazione teorico/pratica con il mondo del lavoro.  L'attività formativa sarà svolta a Napoli. La borsa di studio coprirà l'intero percorso semestrale di acquisizione competenze.  Una stima di mercato del percorso da affrontare consente di valutare questa importante opportunità gratuita in circa ventimila euro di borsa di studio per ogni studente.  La borsa di studio coprirà la parte teorico pratica del corso. A carico dei giovani discenti tutto ciò che è estraneo al percorso di apprendimento (e dunque logistica).

Una prima iniziativa concreta che rende palese la scommessa che l'Osservatorio Internazionale per l'Economia del Mare intende effettuare nei confronti della blue economy e di come attraverso formazione e connubio pubblico privato, sia possibile raggiungere opportunità di occupazione e sviluppo assolutamente concrete