Caldo e sole sono i protagonisti naturali del GP Octo di  San Marino e della Riviera di Rimini. In pista invece i protagonisti di una fantastica ed avvincente gara sono Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo e Marc Marquez e Cal Crutchlow. Jorge Lorenzo paga pesantemente il confronto gomito a gomito con Marc Marquez, e finisce a terra a due giri dal termine, buttando via punti preziosissimi in campionato. Delusione anche per la marea gialla che ha invaso Misano Adriatico: tutti si aspettavano una grande prova di carattere da parte dell’idolo di casa, Valentino Rossi, ma la realtà ha mostrato solo una gara opaca ed anonima chiusa in settima posizione, che riassume pienamente un week-end difficile.

Andrea Dovizioso festeggia il ritorno sul gradino più alto del podio, conquistato dopo aver studiato il compagno di squadra nei giri iniziali. Dopo il sorpasso su Lorenzo, Dovizioso accumula un vantaggio di sicurezza, che non riesce ad essere colmato dagli inseguitori. Il duello che prende vita tra Lorenzo e Marquez non fa altro che favorire la fuga del forlinvese. I due spagnoli si stuzzicano a vicenda, fino a quando, a due giri dal termine,  Lorenzo non cade in errore e finisce a terra, regalando il terzo gradino del podio a Cal Crutchlow.

Valentino Rossi delude tutte le aspettative. Nessun segnale di ripresa da parte del pilota Yamaha, che gestisce una gara in difesa non andando oltre la settima posizione finale, conquistata grazie alla caduta di Lorenzo. Rossi perde anche il confronto con Pedrosa, tenuto alle spalle nei giri iniziali pagando tre secondi di distacco dalla Yamaha gemella di Vinales, quinto al traguardo dietro ad Alex Rins con la Suzuki.

All photos © Fabrizio Carrubba