Il tappeto di Iqbal chiede l'affido di Berlusconi

Affidare l'ex-presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, condannato in via definitiva a quattro anni di reclusione per evasione fiscale nell'ambito del processo sui diritti Mediaset, alla cooperativa sociale "Il Tappeto di Iqbal" operante nella periferia est di Napoli. La provocazione del presidente Giovanni Savino non è una semplice boutade, la richiesta è stata formalmente avanzata con procedura ordinaria agli organismi competenti per la valutazione, così come la cooperativa fa per ogni altra richiesta di affido in virtù del decreto legge n° 78 del 1° luglio 2013 detto “Svuota Carceri”. "Il sottoscritto Giovanni Paolo Savino – leggiamo nella nota pubblicata su Facebook – chiede che il Sign. Berlusconi Silvio sia affidato in prova tramite Servizi Sociali competenti alla nostra Cooperativa Sociale Onlus “Il tappeto di Iqbal” per il periodo che si riterrà opportuno". La condanna dell'ex-presidente del Consiglio, visti i limiti di età, può essere commutata proprio nell'affido ai servizi sociali. Nel corpo della dettagliata richiesta, leggiamo come la pedagogia circense e la clownerie utilizzate dalla cooperativa per "recuperare" i ragazzi di strada -in particolare con l'addestramento all'uso dei trampoli- possano portare benefici anche all'inquilino di Arcore:

Considerate le riconosciute azioni di recupero di soggetti con problematiche sociali e di percorsi di reinserimento sociale poste in atto dalla Cooperativa Sociale Onlus “Il Tappeto di Iqbal” e valutati benefici che il soggetto potrebbe ricevere dai percorsi di pedagogia circense e clownerie che la cooperativa pone in essere con riconoscimenti nazionali e internazionali, il sottoscritto è convinto che tali azioni darebbero al condannato Berlusconi Silvio la possibilità di riabilitarsi e utilizzare positivamente le sue attitudini clownesche come metodo di benessere per gli altri se si considerano i riconosciuti benefici della clownterapia anche in campo scientifico per persone fragili e in difficoltà. Potrà usufruire egli stesso di tali benefici ed essere a sua volta, acquisite competenze formali e non formali, egli stesso portatore di tali benefici verso le persone bisognose di un sorriso.

In realtà, Il Tappeto di Iqbal svolge funzioni importantissime nella periferia orientale di Napoli.