Contamination Lab Catania Emanuele Rapisarda

Sai quando si dice che il treno, nella vita, passa una volta sola?
Bene, io non so se questo sarà veramente il mio treno più importante ma ti assicuro che il Contamination Lab (no, non si tratta di un laboratorio segreto che sta progettando una nuova arma biologica) è uno di quei treni che chiunque voglia fare impresa e innovazione non dovrebbe mai farsi scappare.
Ora, però, rilassati e goditi questa storia. Sarò anche in fissa con business e management, ma questa te la voglio proprio raccontare per bene.
Se sei proprio privo di empatia salta il prossimo paragrafo e vai a "Cos'è il Contamination Lab?"

L'inizio, in breve!

14 Ottobre 2014.
Ero alla mia scrivania e in quel periodo facevo veramente tante cose quindi non so esattamente quale attività mi impegnasse in quell'istante; preparare le slide del mio nuovo corso di formazione? Scrivere un altro articolo? Parlare al telefono con qualcuno che mi proponeva una qualche forma di partnership? Mangiare una banana? Non ne ho idea. E comunque non importa. Qualunque cosa fosse fu interrotta da una notifica.
Era Elisa, la mia ragazza, che mi mandava qualcosa su facebook. Un link. Senza parole e senza smile. Questo poteva voler dire solo due cose: se una donna ti manda un link senza parole e senza smile o è una foto che ti ritrae in atteggiamenti sospetti con un altro soggetto di sesso femminile o è qualcosa che non ha nulla a che fare con voi due.
Clicco e circa 10 minuti dopo stavo già compilando il form di iscrizione alle selezioni della prima edizione del Contamination Lab.
Allegare curriculum vitae, copia della carriera universitaria e lettera motivazionale. Fatto!
Sostenere test attitudinale in forma scritta. Fatto!
Sostenere colloquio di selezione orale. Fatto!
E ora aspettiamo.

19 Novembre 2014
Sapevo che in quei giorni avrebbero pubblicato la graduatoria definitiva degli ammessi alla prima edizione del C-Lab e quindi di tanto in tanto aggiornavo la pagina delle news sul sito ufficiale. Con "di tanto in tanto" intendo ovviamente ogni dieci minuti. Sì, perché ero veramente emozionato all'idea di poter partecipare a questo Contamination Lab!
Non lo sei anche tu? Non provi un'attrazione irresistibile verso questo Contamination Lab?
Hai ragione, non ti ho ancora spiegato cosa diavolo è questo Contamination Lab. Il punto, amico mio, è che al 19 Novembre neanch'io avevo ancora ben capito che cos'era. Ancora un po' di pazienza, perbacco!
Alle ore 17.30 ecco apparire l'avviso: "Pubblicata la graduatoria della selezione per la partecipazione alla prima edizione del Contamination Lab Catania. Sono ammessi alla prima edizione del Contamination Lab Catania i primi 30 candidati in graduatoria. In caso di rinuncia da parte di un candidato, si procederà con lo scorrimento della graduatoria."
Apro e scorro velocemente i nomi.
Non ci sono.
Riprovo.
Niente.
Panico.
Riprovo.
Eccomi!
Dopo due tentativi andati a vuoto ecco che il mio cervello riesce finalmente a capire che mi chiamo Emanuele Rapisarda e che il mio nome è scritto lì, al 16° posto.
Sono dentro!

Cos'è il Contamination Lab?

Il Contamination Lab è un progetto lanciato dal M.I.U.R. con lo scopo di favorire la nascita di start-up innovative partendo da un principio di base: la contaminazione dei saperi.
Sono state selezionate 4 Università (altre hanno abbracciato l'idea autogestendosi) e ognuna di esse ha poi declinato la sfida secondo alcune proprie linee guida.

Limitandomi all'esperienza del C-Lab di cui faccio parte (quello dell'Università di Catania), affiancati da partner e tutor di altissimo livello siamo passati in pochissimo tempo dall'essere 30 ragazzi disorientati e disorganizzati a maneggiare con destrezza teorie e prassi tipiche di quegli ambienti in cui il cambiamento non lo si aspetta, lo si crea!

Scrum, review, meeting, retrospettiva, kanban board, stand up meeting, business model canvas, pitch, personas, customer discovery, early evangelist, venture capitalist, design thinking, smart cities, e potrei continuare all'infinito. Queste parole, che fino a pochi mesi fa erano praticamente sconosciute alla maggior parte di noi, sono adesso pratiche e strumenti concreti che stanno rivoluzionando il nostro modo di fare.
Il Contamination Lab ha preso 30 studenti universitari con una mentalità accademica classica e li sta trasformando in veri imprenditori dalla mente aperta, dinamica, fluida, attenta al mondo che ci circonda e in grado di comprenderlo fino a poterne fare un vantaggio per sè stessi e per l'intera società.

Come ho detto all'inizio dell'articolo, non so se questo sarà il treno più importante della mia vita ma di sicuro è un treno che va ad una velocità spaventosa travolgendo tutto quello che si intromette lungo la strada verso il futuro.

Un modello per tutti… o quasi.

Per concludere, se è vero che il Contamination Lab è un progetto che parte dalle Università, è altrettanto vero che il modello è replicabile e scalabile in qualunque ambiente di studio e di lavoro.
Se aspettavi l'occasione per cambiare la tua vita, questa potrebbe essere quella giusta.
Non ti illudere, però! Non è facile e non è per tutti.
Se vuoi avere maggiori informazioni puoi contattarmi attraverso il mio sito internet e, soprattutto, munirti di tantissimi post-it (un giorno, se avremo modo di lavorare insieme, scoprirai il perchè)!
www.emanuelerapisarda.it