Campano di origine, laziale di adozione, classe ’68, da 15 anni nella comunicazione. Per 5 anni a Berlino nel 2000, descrivendo, fotografando momenti e fatti della città, reporter e giornalista freelance, approcciai con la locale sede Rai e collaborai ad alcuni servizi giornalistici, filo conduttore che mi portò a Roma e quindi da 12 anni a Radio1 al Giornale Radio Rai. Sono corrispondente ENA (European News Agency), curo il sito lavocediberlino.info, alcuni altri blog e il mio: blog.antoniotisi.info. Osservo la società come una tribù con i suoi vizi e le sue virtù ne traggo alcune considerazioni, mi permetto di esprimere personali opinioni.
TWITTER

Antonio Tisi

204 milioni di mail in un minuto
Il mattone italiano che fa gola allo straniero…
L’Europa si sta bevendo il cervello
Lui da 40 anni senza fili, noi da altrettanto sempre più legati…
“Siamo in crisi”, informazione di garanzia o diagnosi medica?
L’America del dopoguerra negli occhi di Kubrick
Fotografia d’autore per tutte le tasche…
Populismo, termine abusato o poco conosciuto?