La creatività e i sapori non hanno limiti e frontiere. Ne sono convinti  Claudia Massara, chef del ristorante sociale Altrove e Andrea Fassi, gelatiere e amministratore delegato del Palazzo del Freddo, che insieme ai ragazzi di Altrove, mercoledì 11 luglio alle ore 20.30 realizzeranno un menu davvero  speciale.

Cinque portate in cui i piatti e i gelati si uniranno per  far un viaggio nelle cucine del mondo. Il ristorante e luogo di formazione romano di via Benzoni, voluto dal Cies Onlus – Centro Informazione ed Educazione allo Sviluppo – nasce dall’attenta unione delle tante realtà multiculturali che gravitano intorno a questo posto. Per la cena dell’ 11 luglio, saranno protagonisti i paesi di origine di cinque giovani che lavorano da Altrove, provenienti dall’ Ucraina, dall’Egitto, dal Perù, dal Bangladesh e dall’Italia.

Il menu farà tappa nei vari paesi per far conoscere le tipicità gastronomiche locali, in una chiave davvero unica. Si partirà con il Gelato di patata con vinaigrette, un omaggio di Alina all’Ucraina, per poi arrivare in Egitto con il Cous cous di pesce con gelato al prezzemolo e coriandolo di Mohamed.

L’itinerario gastronomico proseguirà nella terra del Perù con il Tiradito peruviano con sorbetto al peperone rosso e rocoto di Elizabeth e a seguire si toccherà il Bangladesh con l’Insalata bengalese di ceci tostati con gelato all’aglio nero di Juwel. Dulcis in fundo l’Italia con il Sanpietrino al tabacco, un must della gelateria Fassi realizzato insieme a Domenico.

il menu

Gelato di patata con vinaigrette Ucraina (rape rosse, cetrioli, cipolla e piselli) 
Cous cous di pesce con gelato al prezzemolo e coriandolo
Tiradito peruviano con sorbetto al peperone rosso e rocoto 
Insalata bengalese di ceci tostati con gelato all’aglio nero 
Sanpietrino al tabacco 

ALTROVE – PORTE APERTE SUL MONDO

È un progetto dall’ampio respiro quello di Altrove che chiama in causa, intorno allo stesso tavolo, solidarietà, formazione e cucina. La parola d’ordine di Altrove è mantenere le ‘Porte aperte sul mondo’, come recita il pay off. In esso è racchiusa la mission di questo ristorante e luogo di formazione, voluto dal Cies Onlus – Centro Informazione ed Educazione allo Sviluppo – che, tramite MaTeMù, il centro di aggregazione giovanile, ha dato vita ad un percorso gratuito di formazione per diventare aiuto-cuoco, aiuto-pasticcere e operatore di sala-bar.

“Altrove è un progetto di comunicazione e di storie positive di ragazzi italiani e stranieri di seconda generazione, minori non accompagnati, rifugiati. Noi vogliamo comunicare, attraverso il cibo, la bellezza delle varietà culturali dei nostri ragazzi. Qui le differenze si uniscono e si esaltano a vicenda per creare qualcosa di buono e ciò si riflette sia nel lavoro in cucina e in sala, che nel percorso di formazione” dichiara Elisabetta Melandri, Presidente Cies.

Sessanta i ragazzi di età compresa tra i 16 e i 25 anni, italiani e stranieri, che finora hanno avuto accesso al percorso di studi denominato MaTeChef e finanziato da Costa Crociere Foundation con il contributo dell’8xmille della Chiesa Valdese, il prestito agevolato di Banca Prossima, la  Fondazione Banca d'Italia e la Fondazione Terzo Pilastro.

 PALAZZO DEL FREDDO

Dal 1880 il Palazzo del Freddo è un punto di riferimento per gli amanti del gelato. Fondato da Giovanni Fassi, già pasticciere a casa Savoia, ha attraversato 138 anni di storia, fondando il suo successo su prodotti di qualità a prezzi giusti. Dal 2014 il locale di via Principe Eugenio 65-67 è gestito da Andrea Fassi, che sta coniugando tradizione e innovazione, portando la gelateria ad essere un punto di riferimento culturale e sociale per l’Esquilino e tutta Roma.

Con il nome di #Fassiforchildren sono identificate le iniziative di beneficenza che vengono realizzate periodicamente a sostegno del terzo settore. Come il progetto  #OneTasteEsquilino realizzato da Andrea Fassi con Chef Rubio, che ha coinvolto i ragazzi di MaTeMù, il centro di aggregazione giovanile del Cies e il ristorante Altrove; come il laboratorio di gelateria che Fassi ha ideato per i ragazzi del centro Don Bosco o il progetto “Ogni Storia ha il suo Gusto”, in collaborazione con la Scuola di scrittura Omero e con il centro diurno e notturno di accoglienza e riabilitazione sociale Binario 95.

******************

Contatti e info

Altrove  Via Benzoni 34 00154 Roma

Tel. 06 574 6576 info@altroveristorante.it