Il marchio Miss Money Money, da oltre 50 anni, è uno dei protagonisti indiscussi della moda capitolina ed italiana. Il loro successo è dovuto alla qualità dei tessuti, alle lavorazioni "Made in Italy" e all'eleganza che rende ogni abito unico e senza tempo. Tutto ciò è dovuto ad una ricerca stilistica che si rinnova continuamente, aggiornandosi con le nuove tendenze, e al raffinato gusto creato dai migliori artisti italiani e stranieri.

Abbiamo deciso di scambiare quattro chiacchiere con Alessia Sermoneta, la stilista che con il suo estro creativo ha dato vita a capi unici nel loro genere, targati ovviamente Miss Money Money.

Come ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda?
Sono cresciuta nell'ambiente della moda, ma finito il liceo ho frequentato l'accademia di moda e costume nella quale si "giocava a lavorare". Dopo solo due anni di accademia, decisi di lasciare gli studi ed entrare a far parte dell'azienda di famiglia "Miss Money Money" che mia madre aveva già avviato.

Ha partecipato ad eventi e/o sfilate importanti? Può raccontarci la sua "prima volta"?
Diciamo che non c'è stata una vera prima volta per me in quanto sono entrata in azienda a piccoli passi, iniziando ad osservare ciò che accadeva intorno a me. Rapidamente le idee sono cominciate ad emergere, facendomi contribuire alla trasformazione dell'azienda in modo significativo.

Come nasce il brand "Miss Money Money" e a chi è rivolto particolarmente?
La Miss Money Money nasce per una clientela selezionata. Mia madre apparteneva ad una nota famiglia di grossisti romani e nel suo ingrosso decise di creare una linea con un prodotto ricercato e di alto livello. Era rivolto, allora come oggi, a tutte quelle donne, dai 25 ai 50 anni, che amano sentirsi femminili e sempre attenti alle ultime tendenze!

Qual è il processo creativo che si nasconde dietro la costruzione di una collezione?
Dietro alla creazione di una collezione ci sono circa 6 mesi di lavoro. Si inizia con la ricerca dei tessuto e delle tendenze. Contemporaneamente si lavora anche "sul campo", guardando le vetrine dei negozi, le riviste, i giornali sia in Italia, ma soprattutto all'estero. Unendo tutti questi elementi di ricerca, si comincia a plasmare la collezione che lentamente si trasforma quotidianamente fino al giorno della presentazione!

Nella collezione P/E 2013, al momento in saldo nei negozi, che cosa ha voluto far emergere?
Nell'ultima collezione, la P/E 2013, la caratteristica più forte e' senza dubbio la freschezza dei materiali ,dei colori e delle fantasie, ma soprattutto l'alta qualità che ci contraddistingue ormai da tempo!

Ci descriva i suoi abiti in tre parole!
Descriverei i miei abiti con questi aggettivi: femminili, sensuali, appassionanti. Perché usiamo materiali ricchi come la seta e colori brillanti che scaturiscono sentimento e passione nelle nostre affezionate clienti.

Ha progetti per il futuro?
Vorremmo espanderci sempre più verso i mercati esteri e portare il nostro "Made in Italy" in tutto il mondo.