La libertà è il più grande dono di cui l'uomo dispone. Non tutti riescono nel difficile obiettivo di rispettarla appieno. Troppo spesso condizionamenti sociali, economici, politici,  imprigionano l'uomo in degli schemi che limitano il suo agire, la sua personalità ed il contributo che ognuno può donare alla vita pubblica e privata.    A Napoli , capitale del Mediterraneo e città simbolo di libertà per eccellenza , undici giovani presentano oggi alle ore 11.00 presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare,  l'Associazione "A Stile Libero", iniziativa che si propone la realizzazione di una serie di iniziative a vario indirizzo , tutte centrate sulla libertà .  Gli eventi in programma avranno indirizzi vari, con aspetti preponderanti verso le finalità sociali e culturali :unico vero vincolo sarà quello di essere "liberi" di esprimersi, lavorare, progettare e soprattutto sognare insieme .La presentazione rientra nel fitto calendario di eventi della rassegna di "Giugno Giovani", ideata dall'assessorato ai giovani del Comune di Napoli.R

Importante e qualificato il parterre dei testimonial dell'iniziativa, che vede il patrocinio tra l'altro di Confartigianato Imprese Napoli, dei Giovani di Confartigianato Imprese Napoli, NaStartUp, Anget Napoli, ANAI, FIDAL, Intertiwine, Nartwork. Prevista infatti la partecipazione di  Alessandra Clemente (Assessore ai Giovani ed al Patrimonio del Comune di Napoli) Ernesto Taccogna (Presidente Giovani Confartigianato Imprese Napoli ),  Antonio Priogiobbo (Founder di NaStartup) , Gianluca Manca (Interwine) Carmine Foreste (Presidente Associazione Avvocati sez. Napoli e Consigliere COA) , Roberto Sorrentino (Tecnico Gruppo Giudici FIDAL ) e Giulia Mazzilli (Presidente Nartwork).

La libertà dunque promossa dai giovani  a cui è affidata l'ardua sfida di cambiare un mondo che sembra non rappresentare più questi ideali importanti.  E' indubbio tuttavia che affinchè qualcosa cambi , occorre che ai giovani sia data fiducia e che tutti insieme si faccia team affinchè la libertà non resti un concetto astratto quanto piuttosto un vero e proprio valore competitivo.  Di questo è pienamente convinto Ernesto Taccogna, Presidente Giovani Confartigianato Imprese Napoli,  under 30 che con la sua società (Energy Total Capital) è stato già annoverato da Forbes Italia tra i 100 giovani a cui l'Italia deve affidare il suo futuro.  Secondo Taccogna << la libertà è un diritto ma anche un'onere. Essere liberi significa spesso andare contro interessi pre-costituiti, scegliere la strada che non sempre nel breve è la più semplice. In questi primi anni di imprenditoria ho incontrato tante persone realmente libere ed ognuna di queste ha sempre espresso appieno il proprio potenziale. Penso ad esempio al Presidente di Confartigianato Napoli  Enrico Inferrera, vero e proprio punto di riferimento per tutti noi e simbolo riconosciuto di libertà intellettuale.  Penso a tanti uomini che in questa città hanno combattuto contro idee precostituite secondo cui Napoli doveva rassegnarsi ad essere fanalino di coda, beandosi delle sue sole bellezze naturali , storiche e culturali.  Invece siamo qui, ci sono tanti imprenditori , siamo in tanti e tutti insieme, ognuno con il proprio contributo possiamo fare qualcosa di importante per la nostra città.  Io credo che se ognuno di noi rispetta il proprio ruolo nella piena libertà, il successo diviene un punto a cui prima o poi si arriva. Occorre pazienza, tenacia, capacità e quel pizzico di fortuna che un buon imprenditore non disdegna mai. Buona libertà a tutti >>.