Tecnologia che si fonde con la quotidianità umana, è questo l'ultimo obiettivo degli scienziati di tutto il mondo che, giorno dopo giorno, progettano e realizzano nuove tecnologie atte a migliorare la vivibilità umana. Nasce Wisee la prima tecnologia a onde elettromagnetiche, capace di convertire i movimenti del corpo umano in segnali wifi trasformandoli in comandi digitale.

Ma come funziona?

Il segnale Wifi in realtà è una sorta di onda elettromagnetica, non dannosa per la salute, che si propaga nel suo raggio di azione. I ricercatori di Wisee, da come si evince dalla loro pubblicazione sull'University of Washington's computer science department, sono riusciti a realizzare un algoritmo informatico capace di registrare le variazioni di onde elettromagnetiche generate dal movimento dell'essere umano. Collegando uno speciale router agli elettrodomestici di casa, si potrebbe ad esempio controllare a distanza il volume della propria tv o magari la variazione di temperatura del termostato di casa, restando comodamente seduti in poltrona. Per perfezionare il funzionamento del dispositivo, si è cercato di sfruttare l'effetto doppler delle onde misurando i picchi di oscillazioni del segnale.

Per dimostrare l'affidabilità di questa tecnologia i ricercatori hanno posizionato il router Wisee in un appartamento composto da due camere da letto, per un complesso di circa 200 mq. L'esperimento ha dimostrato che il sistema è in grado di identificare correttamente 846 su 900 gesti eseguiti, con un tasso di precisione del 94%.

E se si generassero comandi involontari?

Uno dei problemi principali di questa tecnologia è la generazione di comandi inconsci, dove il soggetto operando alcuni movimenti naturali, potrebbe avviare comandi involontari. Per ovviare a questo problema gli scienziati hanno pensato di creare una sorta di password gesture, dove ripetendola prima di ogni comando, si limiterebbero drasticamente le possibilità di errore. Secondo i dati ufficiali il sistema può riconoscere regolarmente fino a cinque individui contemporaneamente ampliando la possibilità di comando.

Per ora il sistema non è commercializzabile essendo il prodotto in pieno sviluppo ma si prospetta la vendita per la fine del 2014.