Nato negli anni '80. Cresciuto professionalmente per strada raccontando storie: una "specie" di cronista con le scarpe consumate e con i foglietti degli appunti sempre in disordine. Adoro i dettagli, le frasi brevi e i colori. Uno sguardo. Una espressione del volto. Ho sempre desiderato scrivere, fare il giornalista. In parte ci sono riuscito.
TWITTER

Vincenzo Pane

Siamo un popolo di ultrà, anche sulla guerra
Renato Natale sindaco di Casal di Principe: quanta ipocrisia.