Valentina DAvino
INFO
Nasce il 30 gennaio 92 a Napoli. Intraprende lo studio della danza nel 96 e si diploma nel 09. Studia con insegnanti di fama internazionale, riceve la borsa di studio Vangone; vince il 1° Premio P. d Rep, a Vivere il Mare; è danzatrice e coreografa in manifestazioni culturali. Partecipa alla compagnìa La Nave Dei Folli. Comincia le elementari a 4 anni; alle medie vince il Premio miglior tema su dignità umana. Al T.L. Caro di Sarno, scrive per Lyceum. Nel 09, Sono Ricordi vince il 1° premio internazionale Albatros. È membro dell’associazione culturale Tutti gli ex del Caro Galilei. Ammessa alla Bocconi, Milano, studia economia e marketing. Cura la sezione Danza e Sport a Robe Grosse Fb. Prossima alla laurea.
TWITTER

Valentina D'Avino

Adesso, perché tra un minuto è già tardi

Che poi, presto o tardi, tornano. Tornano quando, ormai, nei tuoi occhi e nel tuo cuore la malinconia è scomparsa.

Tu parlami della bellezza

Hai presente il momento in cui smetti di cercare la perfezione, ma sorridi dei difetti che hai? Immagini l'espressione che hai sul viso al mattino quando suona la sveglia? Sì, proprio quella.

Sirenetta, hai 21 anni per sempre

Tante cose da scriverti, troppo da raccontarti; una penna piena d’inchiostro blu come l’oceano e un’infinità di domande ancora senza risposta.

Sos Tesi di Laurea!

Come ogni pagina, tema o articolo, le prime righe sono cruciali e, forse, le più complicate: fanno riflettere. È facile lasciar perdere, per il timore di cadere nella banalità. Tre brevi lunghi anni, con mamma Bocconi. Un attimo di pausa: è il momento di mettere al sicuro i ricordi. Come riuscirci? Una pagina bianca (virtuale), tante foto ed una tastiera, che attende di essere animata.

Le parole che non dici

Forse sono le sole che ti appartengono fino in fondo. Dal momento in cui condividi il suono della tua voce, corri un rischio enorme. Chi tace, invece parla più di chiunque altro. Ma è sempre vero?

... e passeggi tra i Ricordi

Ricordi. Illusione di effimera eternità. Ancore tra le tempeste della vita, libri da sfogliare in malinconici pomeriggi autunnali, luce che illumina e guida il cammino verso il domani.

Dove sei, Felicità?

La sorprendi vicinissima, allunghi la mano per catturarla, ma fugge via. A 10 anni ti coccola, a 20 si lascia inseguire e rincorrere, gioca con te, a 30 ti illude, a 40 svanisce dai tuoi pensieri, per poi ritornare ai 50. Non è vero. È con te ogni momento, soprattutto quando, abile trasformista, non lascia intravedere il suo viso.

Libertà, fuoco sotto la cenere

25 Aprile. Una città dorme, non ha più suoni. Tutto è immobile, una distesa brulla, arida e ferma, come un sasso, muta, di un silenzio ovattato. Una silenziosa stradicciola scende a precipizio. Mi metto in ascolto: approfittando della quiete, la città parla; i viottoli di terra battuta raccontano i tempi andati.

Bacio... parliamone

Desiderato. Rifiutato. Conquistato. Temuto. Assaporato, poi dimenticato, ma mai fino in fondo: così astratto, eppure ad un passo da noi. Non sarebbe un’idea da scout inserirlo nell’art. 2, tra i diritti inviolabili.

Valigia: dimentichi qualcosa?

Storia di una partenza… e del ritorno; racconto di un viaggio alla ricerca di se stessi. Una strana, fantastica avventura, che ha il profumo della giovinezza. Dentro quante borse riesci a racchiudere il tuo universo? Sei davvero capace di contenere il mondo in una scatola?

segui fanpage

segui Valentina D'Avino

IN EVIDENZA