In un sistema globale, è importante acquisire la consapevolezza necessaria per confrontarsi con abitudini locali e pratiche di affari diverse rispetto alle proprie e sapere utilizzare al meglio gli strumenti del Social Media Marketing per espandere il prorpio business e per affrontare esperienze di studio e di lavoro all'estero.

Il Progetto Passport to Trade 2.0 è stato co-finanziato dal Programma Leonardo da Vinci (LifeLong Learning Programme 2007-2013) e ha visto la partecipazione di università, enti di formazione, associazioni professionali, società di servizi e consulenza europei. Il partner italiano del progetto è Spin – Consorzio di Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico scrl.

Passport to Trade 2.0, attraverso il sito www.businessculture.org,  offre 31 guide gratuite on line sulle  differenze culturali, la social media etiquette e una sezione dedicata all'internship e al placement..

Fornisce utilissimi elementi, nei rapporti d’affari con partner stranieri, per evitare di commettere grossolani errori, di cadere in equivoci e incomprensioni linguistiche, di essere impreparati verso le differenze nei gusti e nelle abitudini. Inoltre, offre supporto alle imprese e agli studenti nella conoscenza e nell'utilizzo delle tecniche più efficaci per utilizzare i Social Media e permettere l'ingresso in nuovi mercati.

Per saperne di più

visita www.businessculture.org

Seguici su

fb.com/passporttorade2

@Passport2Trade