Michele è in crisi: da una parte la preoccupazione per la gravidanza di Silvia e dall'altro il dubbio di dirle che non è vero che è incinta…

Per stare più vicino ad Amal, Patrizio vuole salvare l'attività di Omar ed escogita un piano che riguarda anche Raffaele: vuole coinvolgere suo padre a cucinare per più di 50 persone ma il ristorante ha una capienza di venti coperti. Allora fa un buffet in piedi ma calcola che ne entrano solo 43. Allora invita tutte persone nane e così arriva a 79 coperti e salva il locale. Ma i nani si sentono sfruttati e a fine cena spaccano tutto e ricoprono di debiti Omar che licenzia Patrizio che litiga con Amal che sputa infaccia a Raffaele che al mercato mio padre comprò.

Filippo vuole offrire un lavoro a Renato e come indizio gli mostra uno strap-on e una videocamera. Renato fa due più due e accetta.

Al termine di un confronto molto teso con Silvia, Michele è deciso a sapere se Salvatore jr è suo figlio e così affronta Maddalena a un torneo di scacchi.

Roberto continua a tenere Marina sulla corda. Poi inizia pure a frustarla.

Miriam è sempre più audace con Roberto tipo che si china per raccogliere un foglio in terra e lui riesce anche a vedere i polipi che ha nell'intestino. Roberto decide quindi di parlarle apertamente e le consiglia una rettoscopia.

Patrizio capisce che per conquistare Amal ci vuole tempo e fatica. Nel frattempo va a puttane.

Dopo la visita di Maddalena e di suo figlio, Silvia precipita nella disperazione e per estraniarsi dalla realtà pensa di essere un'obliteratrice di biglietti Atac.

Ancora una volta, Manuela riesce a sconvolgere la vita di Niko costringendolo a vedere il film "Non escludo il ritorno" di Stefano Calvagna.