L’Ugl Polizia Penitenziaria, articolazione della Confederazione Ugl (Unione Generale del Lavoro) è impegnata nell’importante compito di apportare una RIVOLUZIONE interna, restituendole l’identità di sindacato, negli ultimi tempi passata in secondo piano, rispetto a delle velleità imprenditoriali di qualcuno.

L’Ugl Polizia Penitenziaria è fatta di DONNE e UOMINI che hanno in comune un’idea forte che viene dalla storia  e tradizione di un sindacato davvero partecipativo che guarda alle battaglie giuste, con un mandato preciso: RAPPRESENTARE i lavoratori che hanno dato fiducia e DIFENDERE il LAVORO.

Il tentativo di qualcuno di far morire un sindacato storico come l'UGL, significa anche cancellare i diritti dei lavoratori e questo, non può appartenere al DNA di un vero sindacalista.

Il sindacato è un mezzo non un obiettivo.

La Ugl Polizia Penitenziaria serve a difendere lavoratrici e lavoratori altamente qualificati, non a garantire privilegi ai sindacalisti e all’organizzazione stessa.

Si va verso una UGL POLIZIA PENITENZIARIA 2.0. per creare delle forme aggregative su esigenze specifiche.

È un’impresa difficile perché purtroppo i poliziotti penitenziari negli ultimi tempi non sembrano vedere di buon occhio il mondo sindacale, ma la missione dell'Ugl è intercettare quella parte di poliziotti che non è rappresentata.

Inoltre si dice che il 50% della polizia penitenziaria è di centrodestra; insomma condizioni ottimali per la crescita di un sindacato storicamente collocato a destra.

La Ugl Polizia Penitenziaria deve recuperare credibilità e lo farà giocando una partita con l’obiettivo di cambiare veramente il modo di fare sindacato nella polizia penitenziaria.

NULLA SARA’ COME PRIMA!!

Il sindacato, in generale, è complice del FALLIMENTO di questo modello di Polizia Penitenziaria, non più ATTUALE e poco FUNZIONALE.

Una Polizia Penitenziaria piena di norme e regole figlie di logiche RETROGRADI; una Polizia Penitenziaria INGESSATA e senza alcun POTERE!

Ora tocca ai GIOVANI e pensare al FUTURO loro.

Occorre mettere in campo le capacità ed il coraggio per far tornare a sperare che esiste una Polizia Penitenziaria migliore di questa.

Sognare il Poliziotto Penitenziario di domani capace di aiutare, risolvere, prevenire o reprimere ogni tipo di reato o illecito senza  alcuna dipendenza da persone che non indossano l'uniforme, semplici dirigenti civili dello stato; un'aberrazione giuridica tutta italiana.

L'Ugl vuol dare un VALORE alle IDEE e ai PROGETTI, dove ognuno ritorna ad iscriversi per un IDEALE; costi quel che costi!