Probabilmente la fotografia è da sempre una delle arti visive più forti ed emozionali di cui si abbia memoria.

"Dipingere con la luce". Letteralmente questo vuol dire il termine fotografia. La foto può rappresentare un momento, un ricordo, un evento…insomma, qualsiasi cosa debba rimanere impresso nelle nostre menti e valga la pena di essere ricordato; ma la fotografia è anche "Documento", ovvero deve, e sicuramente può, raccontare una situazione particolare. Il compito della fotografia è anche, appunto, quello di documentare.

Sicuramente la maggiore espressione della fotografia intesa come documento o come rapporto finale di un qualsiasi evento/situazione, è la "fotografia di reportage"; spesso si associa questo genere agli eventi politici o bellicosi; a mio modesto modo di vedere questa associazione è molto, ma molto riduttiva. Un reportage (sempre dal punto di vista fotografico) è prima di tutto il riassunto, più o meno articolato, di un evento attraverso una serie di immagini atte a far vivere all'osservatore l'evento stesso. Un reportage ben fatto e costruito deve coinvolgere e rendere partecipe in primis lo spettatore che guarda quelle fotografie, fino a farlo diventare parte di quel racconto…e vi assicuro che se il racconto fotografico è ben strutturato si entra immediatamente nella scena.

Sicuramente a questo punto dell'articolo qualcuno di voi starà pensando: "Ma che ci azzecca tutto questo con la fotografia in pista?"…

Ci azzecca….eccome! Fotografo in pista da poco più di un anno, non come professionista, ma ho la fortuna di poter accedere ad alcune aree dei circuiti particolarmente "fertili" dal punto di vista fotografico. Il non essere un professionista, e quindi il non dipendere dalla fotografia sportiva per portare a casa il pane, mi da la possibilità di concentrarmi molto sulla mia concezione di questo genere fotografico. Quello che cerco di realizzare è un progetto ad ampio respiro che mi permetta di realizzare qualcosa di "completo".

Rapporto tra concetto di "Reportage Fotografico" e la "Fotografia in Pista"

Fotografia di Felice Monteleone

Questa fotografia è stata scattata al Mugello e forse rappresenta uno dei classici della fotografia sportiva in pista, ma se il mio progetto contenesse solamente fotografie di questo tipo sarebbe probabilmente bello da vedere, ma racconterebbe ben poco e susciterebbe ben poche emozioni. Oltre l'asfalto ed i cordoli di un circuito c'è un mondo che merita di essere fotografato e che è il vero "ingrediente" per dare sapore al nostro reportage. Per esempio, mi piace moltissimo passeggiare per il paddock. Il retro dei Box o la Pit Lane sono zone ricchissime di situazioni e di dettagli, che spesso hanno un'analogia con un altro genere fotografico: la "Street Photography", genere che adoro, e che possono dare moltissimo valore aggiunto al nostro reportage fotografico. Proviamo a fare un esempio.

Fotografie di Felice Monteleone

Guardiamo ora le tre immagini; abbiamo aggiunto elementi diversi al progetto, non solo espandendo il reportage con un diverso punto di vista, ma dando anche uno spunto di riflessione e di discussione con chi osserva.

Insomma….non limitiamoci e diamo spazio alla nostra fantasia per sviluppare al meglio il nostro progetto. Nei prossimi articoli approfondiremo più in dettaglio anche la tecnica fotografica da adottare in pista, e l'attrezzatura migliore per portare a casa grandi fotografie.

Ciao ragazzi alla prossima!

Aggiungi un commento!