Le cose stanno più o meno così.

Cambio canale e mi ritrovo su Canale 5.  Platinette che fa il gesto dell'ombrello sbraitando verso uno pseudo dietologo. I fari puntati su Barbara D'Urso diventano di anno in anno più luccicanti … 

La caciara è all'ordine del giorno. Oramai la domenica – giorno dell'ozio – si urla. Tanto. Troppo. Inutilmente.

Nello stesso istante, giuro, su Raiuno Pippo Baudo, sì proprio lui, quello che "l'ho inventato io!!!", quello di "Il mio nome è Donnarosaaaaa…", quello delle decine di Festival di Sanremo, consegna una rosa rossa a Chiara Francini.

Ecco … è la rosa rossa il "problema".

Stile, garbo, misura, pacatezza, bon ton …. La Domenica In di Pippo Baudo con l'attrice toscana e la sorrentina showgirl Manuela Zero (e dico sorrentina perchè diamine!!! Un pò di campanilismo da parte del sottoscritto ogni tanto ci vuole) non è affatto una domenica In…ps come scritto alla vigilia da certa stampa.

Perchè in effetti bisogna decidersi e ammettere che la domenica pomeriggio da un paio di anni a questa parte è stata appannaggio di liti, urla, processi mediatici, storie grandi e piccole di vip e vippetti insulsi. E poi cronaca, tanta troppa. Una domenica tra il giallo e il dark: spariti in un sol colpo la spensieratezza degli anni del Cruciverbone di Boncompagni, della Fenech e di Banfi, della "Domenica Italiana c'è qualcuno che ti ama" come cantava Toto Cutugno.

Spariti nel nulla anche la leggerezza quasi infantile dei balletti della Cuccarini e delle risate intelligenti di mArco Columbro, del cangurotto Lopez e del Toro Meccanico targato Canale 5.

In anni bui e difficili, ci siamo tutti incupiti. E abbiamo sbagliato.

E allora ben venga lo stile di questo vegliardo ottantenne, che fa semplicemente il suo mestiere. Raccontando storie, e bussando piano alle porte di casa nostra, dove nelle domenica di autunno e di inverno si sente ancora il profumo delle castagne, e del ragù, della pasta al forno e del cartoccio di pastarelle …

Una tv non urlata, una tv gentile e onesta.

Grazie Pippo… Nella domenica televisiva da anni troppo out io scelgo la Domenica In