dal blog di
13:11

Quante email apri al giorno? Forse sei depresso: la “nevrosi della posta online”

Internet ed il mondo virtuale con la sua modalità di comunicazione, lapidaria, asettica, immediata, tempestiva e scevra di tatto e contatto, dilaga sempre più, con il reale rischio di sostituirsi a quella reale, de visu.

Quante email apri al giorno? Forse sei depresso: la “nevrosi della posta online”.

Alcuni ricercatori del Missouri University of science and technology, hanno studiato le possibili conseguenze di un’intensa vita online (articolo pubblicato sul New York Times). L’esperimento è stato condotto su 216 studenti , reclutati all’interno della stessa università, facendo compilare loro una serie di questionari di psicologia.

Il trenta per cento dei ragazzi, soffriva  di sindrome depressiva e gli altri esaminati, avevano invece sofferto in passato di qualche episodio depressivo, praticamente nessuno sembrava essere immune. Hanno poi correlato la modalità di utilizzo di internet, delle chat, delle app , dei social network e soprattutto la frequenza con cui questi giovani, aprivano la posta elettronica.

I soggetti depressi, aprivano di continuo la posta, con modalità convulse, frequenti e continue; girovagavano da un sito all’altro con fare nevrotico ed ansioso e trascorrevano  molto più tempo, rispetto ai ragazzi non depressi, su internet, su youtube, su facebook ed a giocare con i video giochi. La conclusione è che giovani che soffrono di deflessione del tono dell’umore, navigano nervosamente e nevroticamente, nel web.

Lo studio è sicuramente molto interessante e fa riflettere anche noi adulti, ma da psicologa credo che non sia così unidirezionale il rapporto causa-effetto tra vita online e nevrosi da posta, a mio avviso giovani e non, con personalità più fragili e con tratti di insicurezza e scarsa autostima, fanno un uso, anzi abuso, del mezzo informatico, che nel tempo, concorre a rinforza la sintomatologia depressiva ed ansiosa. Una diagnosi differenziale, sarebbe sempre da effettuare, caso per caso.

Internet, è un luogo simbolico di incontri, di frequentazioni, di spionaggio autorizzato delle vita altrui, dell’apparente comunicazione giovanile, ma in realtà cela molte “solitudini mascherate”.

segui fanpage

segui Valeria Randone

ALTRI DI Valeria Randone
Settimana del benessere sessuale, finalmente si parla di salute e benessere sessuale in modo scientifico e gratuito.

Le ferie sono alle porte. Come coniugare vacanza ed erotismo?

L'etere interviene per ricreare e facilitare il vecchio "buon vicinato" rete di buon vicinato, vediamo come. ..
STORIE DEL GIORNO