dal blog di
17:59

Quali sono le vere cause dei frequenti terremoti in Pianura Padana?

Esiste un legame tra i recenti terremoti e le concessioni per le trivellazioni (fracking) di gas naturale in pianura padana ?

Quali sono le vere cause dei frequenti terremoti in Pianura Padana?

Non è un argomento che tratto abitualmente  e non sono certo un esperto in materia, però ho scritto della rivoluzione nel campo del Gas Naturale, lo Shale gas (gas da bitume) che porterà gli Usa ad essere il primo produttore mondiale nei prossimi 20 anni. Così da buon emiliano non ho potuto fare a meno di leggere che anche la pianura padana è diventata terra di conquista per queste trivellazioni idrauliche in profondità (Fracking). E di come questa pratica sia legata ai terremoti.

Il Fracking è un tipo di trivellazione che comporta la creazione di fratture nel sottosuolo con una “iniezione” di acqua e composti chimici ad altissima pressione. 

Allego alcuni estratti da articoli che hanno trattato l’argomento e sui quali potrete approfondire le loro relazioni con i terremoti:

  • da “Trivellazioni in Pianura Padana”:

Mister terremoti. Il professor Leonardo Seeber è uno dei più noti sismologi mondiali, docente al Lamont-Doherty Earth Observatory della Columbia University.

L’Italia si profila lungo un contatto tra placche tettonicamente attive. Estrazione petrolifera o no, in gran parte d’Italia bisogna “temere”, o meglio, programmare i terremoti, come c’insegna la storia prima del petrolio. Più recentemente, si è anche capito che le attività ingegneristiche possono alterare lo stato meccanico della crosta terrestre in maniera sufficiente da triggerare terremoti. Triggerare significa anticipare un terremoto che senza l’intervento umano sarebbe accaduto più tardi. Quindi, rispondo di sì, l’attività estrattiva di idrocarburi è ben conosciuta come un agente che può alterare lo stato meccanico crostale in maniera sufficiente da triggerare terremoti.
Immettere liquidi ad alta pressione nel sottosuolo, aumenta il rischio sismico?Rimozione/aggiunta di massa e aumento/diminuzione della pressione del fluido interstiziale sono tipicamente associati all’estrazione petrolifera. Tali cambiamenti artificiali possono contribuire a una anticipazione (o a un ritardo) di un terremoto. L’incremento sostanziale è prolungato dalla pressione del fluido interstiziale ed è una delle maniere più efficienti per diminuire la resistenza della roccia e portare a una sua rottura sotto lo sforzo naturale. Generando in terremoto.

  • da “Il fracking e la causa dei terremoti”:

A seguito dei sempre più numerosi terremoti anomali dagli inquietanti aspetti artificiali, di questi giorni in varie zone Italia, specie in Val Padana zona notoriamente esente da rischio sismico, credo valga la pena di leggere quanto scriveva la professoressa Maria Rita D’Orsogna, instancabile paladina dell’ambiente, contro le trivelle selvagge, nel febbraio dell’anno scorso.

Segue l’audizione al Senato del 21 gennaio scorso della Prof. D’Orsogna. 
Abbiamo il dovere di occuparci attivamente di quanto stanno per fare le multinazionali texane, britanniche ed Eni all’Italia. Non sapere cosa hanno in serbo per noi queste multinazionali di rapina può essere per noi letale, disastroso per il nostro futuro, per l’ incolumità della nostra popolazione, per l’ambiente in cui viviamo, per l’Italia stessa. Ricordiamoci che al peggio può non esserci fine certa, è bene che non arriviamo troppo tardi un’ennesima volta. Vigiliamo tutti. E’ bene infine che si sappia che la sovranità sui terreni italiani è stata appaltata sempre alle multinazionali sopra descritte esautorando di fatto la sovranità di comuni, provincie e regioni sul l loro territorio di pertinenza.
Dopo che una dozzina di terremoti hanno colpito nel 2011 la città di Youngstown, l’Ohio ha sospeso le operazioni in cinque pozzi profondi per lo smaltimento dei fluidi utilizzati per il fracking. E’ solo l’ultimo segnale del crescente disagio provocato dal boom dell’industria del gas shale .

La risposta potrebbe risiedere nelle concessioni di trivellazione che la AleAnna ha ottenuto in Italia

AleAnna Resources, LLC, is a Delaware (U.S.) limited liability company. The Company has a Italian branch office in Matera, Italy, and an operative office in Rome, Italy. AleAnna’s interest is in Italy, where the company is building a presence with eleven exploration permit applications in the Po Valley and Bradano basins, encompassing a total of 804,000 acres. In the Po Valley (northern Italy), the company holds seven exploration permits and two exploration permit applications expected to be awarded by the end of 2011. In the Bradano basin (Southern Italy), AleAnna holds one exploration permit and one application is expected to be awarded in 2011. AleAnna values its local relationships and intends to establish a long-lasting presence in Italy through exploration and production using the newest, safest and most environmentally friendly technology available. AleAnna Resources, LLC is owned by three experienced oil and gas exploration and production companies.

Aree di trivellazione

  • I geologi Usa hanno già provato il legame tra il “Fracking e i terremoti”  da articolo: “After earthquakes, Ohio decides to stop fracking process to help stop the ground from shaking” nel quale lo stato dell’Ohio ha vietato le trivellazioni Fracking nel sottosuolo in seguito ai terremoti.

It is increasingly clear to experts and state officials that the earthquakes were triggered by the fracking process. The epicenter of the last earthquake was only 330 feet from the earthquake that occurred only a week before. For seismologists, the “evidence is convincing“:

John Armbruster, a Columbia University seismologist who installed the seismometers at the state’s request, said yesterday he thinks that the disposal well triggered the quakes. “I find the evidence convincing”, Armbruster said.

John Armbruster sismologo della Columbia University dice di essere convinto e di aver trovato la prova del legame tra i terremoti e il Fracking.

Allego inoltre anche il trailer del documentario “GasLand” (del 2010, vincitore del special prize jury al sundance festival). Dove si spiega come il Fracking attraverso delle “iniezioni” di acqua e elementi chimici ad altissima pressione nel sottosuolo possa creare terremoti.

segui fanpage

segui Michele Rovatti

ALTRI DI Michele Rovatti
L'Italia, con questo voto, si ritrova per l'ennesima volta dalla parte sbagliata della storia.

Se non sapete niente sull'Europa, non andate a votare.

E' possibile parlare di Meritocrazia in Italia?
STORIE DEL GIORNO