A distanza di otto mesi dall'uscita sul mercato globale (o quasi) di PlayStation 4 ed Xbox One, vale davvero la pena acquistare una console di nuova generazione mandando definitivamente in pensione PlayStation 3 ed Xbox 360?  Per certi versi, la risposta sarebbe stata sì: il 2014 vede(va)  in uscita infatti titoli come The Order: 1886, Batman: Arkham Knight, Halo 5 e Quantum Break, giusto per dirne alcuni dell'enorme lista di giochi rimandati al prossimo anno fiscale.

L'E3 di quest'anno però, sembra un attimo ribaltare le carte in tavola: con l'uscita di The Last of Us Remastered per PS4, fissata al 29 luglio, e di Grand Theft Auto V per entrambe le piattaforme in autunno, il divertimento offerto da queste due macchine comincia ad essere abbastanza sostanzioso. Tra settembre e dicembre infatti, sulla next-gen approderanno infatti

  1. Call of Duty: Advanced Warfare;
  2. Destiny;
  3. Assassin's Creed Unity;
  4. Grand Theft Auto V.

Il problema principale di questi rimane uno solo però: tolto Assassin's Creed Unity, sono tutti progetti o multipiattaforma o semplici porting dalla vecchia generazione a quella nuova. In altre parole: nessun gioco di questi precedentemente citati sfrutterà a dovere la potenza che PS4 ed Xbox One possono offrire. Insomma, il solo trailer di gameplay del nuovo capitolo di Assassin's Creed Unity basta e avanza per capire quanta potenza di calcolo viene usata dal programma.

Certo, Destiny Assassin's Creed Unity potrebbero essere due ottime killer-app che potrebbero tentare l'utente ad effettuare il passaggio ma fino ad inizio 2015, PS3 ed Xbox 360 saranno comunque coperte da giochi che, almeno qui in Italia, hanno moltissimo seguito. Un esempio?

  1. Settembre 2014: Naruto Ultimate Ninja Storm Revolution, Destiny e FIFA 15;
  2. Ottobre 2014: Battlefield Hardline;
  3. Novembre 2014: Call of Duty: Advanced Warfare;
  4. Dicembre 2014: Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX.

Solo quando uscirà, parlando per quanto riguarda PlayStation 4The Order: 1886 allora la nuova console di Sony avrà, a mio parere, un motivo in più per essere comprata ma fino ad allora, forse è meglio lasciarla lì sullo scaffale (naturalmente la stessa considerazione vale per Xbox One).