L'incapacità dell'economia mondiale di offrire opportunità lavorative a tante famiglie, si ripercuote sempre di più sulle famiglie. Eppure ad un bambino non dovrebbe mai essere negata la possibilità di sognare. Oggi sognare può avere un costo e così tantissimi minori possono osservare il mare e sognare una vacanza soltanto da lontano. Il surrogato diviene la strada che non sempre è clemente con caratteri più sensibili e che ancor più spesso offre scorciatoie apparentemente lucrative e che di fatto condizionano l'esistenza di milioni di bambini.

A Napoli l'Associazione "Non Uno di Meno", solitamente impegnata nella lotta alla dispersione scolastica, lancia un progetto low cost , che si basa essenzialmente su due fattori: la grande disponibilità di giovani volontari disposti a impiegare il proprio tempo per accompagnare in vacanza 50 bambini di realtà disagiate, ed un piccolo fondo spese in grado di rendere concreto questo grande obiettivo: responsabilizzare i ragazzi e permettere loro di esplorare e sognare come i loro coetanei.  L'Associazione Non Uno di Meno ha aperto un conto corrente ma, come sottolineato dagli operatori, accoglie anche donazioni di braccioli, salvagenti, giochi, generi alimentari, spazzolini da denti e qualsiasi altra cosa possa essere utile ai bambini. L'obiettivo è portare questo piccolo esercito di giovani in Puglia, organizzando attività ricreative.

Spesso si utilizza in maniera impropria il termine Terra, si grida ed inneggia all'appartenenza territoriale, dimenticando altrettanto velocemente come la difesa della terra nasce dalla conoscenza del passato e la tutela dei giovani protagonisti del futuro del nostro territorio. Il Sud in generale ha un'ennesima grande occasione per dimostrare in maniera silenziosa che nessuno può pagare lo scotto di essere l'ultimo. Lo sforzo richiesto è minimo. Lo scatto di mentalità che viene chiesto alle persone è enorme. Per superare la diffidenza basterebbe guardare negli occhi i bambini, ma gli operatori dell'Associazione sono troppo attenti alla tutela di questi piccoli angeli per fare marketing con i loro volti. A parere di chi scrive in poche ore la gente, quella stessa gente che urla al cielo che Napoli può rinascere dal basso, dovrebbe esaudire le innocenti evasioni dei figli di un Mezzogiorno disintegrato da cattiva politica, imprenditoria deficitaria e sogni di uguaglianza mai concretizzati, che tranne rarissimi casi, troppo spesso dimentica i propri figli.

Per sostenere attivamente l'iniziativa è possibile effettuare un bonifico all'Associazione "Non Uno di Meno" alle coordinate bancarie IT77H0200803449000010399645 oppure contattare l'associazione alla pagina Facebook @associazionenonunodimeno2001