Ieri, sulle pagine web di LecceNews 24, un mio articolo denunciava la situazione che gli studenti vivono quotidianamente a mensa (nelle tre presenti a Lecce a gestione Ladisa S.p.A.), in Via Adriatica, in Via Lombardia e quella collocata all'interno del Campus Ecotekne.

L’accordo sottoscritto da Ladisa e A.Di.S.U., l’ente regionale che si occupa del diritto allo studio universitario, vale € 6.681.126,78 di cui oltre 18 mila euro per oneri relativi alla sicurezza, mentre la restante parte per il servizio di gestione delle mense. La liason tra l'ente e la ditta, giunta a metà, ha la durata complessiva di sei anni.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Eppur qualcosa si muove. Sì, perché nel primo pomeriggio di ieri alcuni tecnici si sono recati presso la Residenza Universitaria "Angelo Rizzo" per sistemare la cappa aspirante guasta ormai da tanto tempo. Da ieri sera, infatti, sono spariti gli odori di cucinato e di frittura che da tempo persistevano all'interno della stessa residenza e nella mensa di Via Adriatica e, sentendo gli studenti, si é pure riscontrato un miglioramento del cibo.

"Caso Mense", LE REAZIONI

Ad intervenire sul caso sono stati Luciano Tarricone, già direttore della Sede Territoriale A.Di.S.U. Lecce e attuale componente del CdA A.Di.S.U. Puglia.

L'A.Di.S.U. ha incontrato gli studenti ascoltando – scrive Tarricone – con preoccupazione le loro ragioni di disagio e protesta. Immediatamente è stato convocato il responsabile aziendale Ladisa al quale è stato richiesto di un riscontro urgente alle tante lamentele degli studenti. Il dott. Palmiotta – attuale direttore della Sede di Lecce, ndr – ha avviato un'indagine sull accaduto e a breve metterà a confronto le parti. La Ladisa è stata messa in mora circa i disservizi segnalati.

Ritengo che una più diretta collaborazione con l'Università – conclude Tarricone – possa essere utile a dare forza a quella politica della qualità che intendiamo continuare a realizzare. In questo gli studenti sono cerniera fondamentale tra le due realtà istituzionali.

Interviene anche il Prof. Giuseppe Patisso, delegato del Rettore Zara (Studenti, Orientamento e Tutorato), il quale afferma l'intenzione di recarsi in una delle mense con un gruppo di studenti per verificare meglio la questione, assieme al Prof. Giuseppe Gioffredi, anch'esso delegato del Rettore in ambito del Diritto allo Studio.

Siamo entusiasti dell'interesse collettivo che ha coinvolto studenti, addetti ai lavori e non. É stato convocato nel contempo per mercoledì prossimo un incontro tra A.Di.S.U., Ladisa e Rappresentanti delle Residenze Universitarie.