in foto: Credits: Giacomo Latorrata

Se è vero che l’amore è il sentimento più forte al mondo e che Roma è la capitale del mondo, la scelta di celebrare i 20 anni del Chiostro del Bramante con l’esclusiva mostra “LOVE. L’Arte contemporanea incontra l’amore” possiamo dire che ha colpito veramente nel segno. A cura di Danilo Eccher, con il patrocinio di  Roma Capitale – Assessorato alla crescita culturale Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, la mostra LOVE vede per la prima volta riunite firme di giganti nel mondo dell’arte contemporanea, da Yayoi Kusama a Tom Wesselmann, da Andy Warhol a Robert Indiana, passando per Gilbert & George, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn,  Francesco Clemente e l’immensa Joana Vasconcelos. Un percorso emozionale capace di attrarre bambini e adulti e di raccontare un sentimento attraverso l’arte, senza far a meno di declinarlo in tutte le sue infinite sfumature e sfaccettature, dettate da culture e epoche differenti.

Credits: Giacomo Latorratain foto: Credits: Giacomo Latorrata

Prodotta e organizzata da Dart in collaborazione con Arthemisia Group, l’esposizione romana si snoda su due piani di opere che intendono mettere in luce sia il valore che l’amore ha assunto negli animi di diversi artisti, sia il pubblico stesso, che diventa protagonista degli spazi del Chiostro del Bramante e non trova limiti nel divulgare il suo personale punto di vista. Anzi è spinto a farlo, sia con l’hashtag ufficiale #chiostrolove, sia con dei corner creati ad hoc per immortalare l’esperienza.

Credits: Giacomo Latorratain foto: Credits: Giacomo Latorrata

Tra le opere più instagrammate al mondo, compare così anche l’istallazione romana di All the Eternal Love I Have for the Pumpkins della Kusama, l’opera-icona Love (1966-1999) di Robert Indiana e la sublime  Marilyn Monroe in One Multicoloured Marilyn (Reversal Series) di Andy Warhol – 1979-1986.

Credits: Giacomo Latorratain foto: Credits: Giacomo Latorrata

Affascinante, coinvolgente e emozionante, Love sfida lo stereotipo di “esposizione” e porta il Chiostro del Bramante oltre il concetto classico di Museo. Le stanze e le opere si trasformano in specchi, capaci di riflettere all’infinito chi ha il coraggio di mettersi in gioco, di affrontare i propri sentimenti e passioni, di vivere con maggiore intensità.

Credits: Giacomo Latorratain foto: Credits: Giacomo Latorrata

Love diventa spunto di riflessione per chi è pronto ad accettarlo, ponendosi non tanto come mostra in grado di rispondere alle domande legate all’Amore, quanto come esperienza sensoriale caleidoscopica. Un viaggio nel cuore di un concetto, ma forse, ancor di più, di noi stessi.

 
 

LOVE. L'Arte contemporanea incontra l'amore
Chiostro del Bramante, Roma
29 settembre/19 febbraio
Info: www.chiostrodelbramante.it

Credits: Giacomo Latorratain foto: Credits: Giacomo Latorrata