Classe 1988, Torinese di Sicilia con influssi toscani. Le mie radici affondano nel Trapanese, terra di mio padre, e nel Livornese, luogo d’origine di mia madre. Ma Torino è la mia città, dove nasco e cresco e dove conservo i rapporti personali più belli. Fin da bambino ho fatto della politica e del calcio le mie passioni. Il mio cuore, granata, è saldamente a Sinistra, senza compromessi. Ho appena terminato la carriera universitaria: mi appassiona la comunicazione applicata alla politica, che è anche l'oggetto dei miei studi. Non voglio andare all'estero e mi impegno perché la mia generazione "perduta" non sia costretta ad emigrare.
TWITTER

Lorenzo Mauro

Digital Divide. Tutti i numeri del ritardo italiano
Un Paese di allenatori
Europee, Renzi ha sfondato al centro. Ma dai Cinque Stelle pochi consensi
Sorpresa. Matteo Renzi non è più social
La sinistra che non esce dal recinto
Civati non esclude la scissione: “serve una nuova sinistra”
Nuovo centrodestra, qualcosa si è rotto. O forse no
La cronaca non costituisce reato
Caso Cancellieri, uno sguardo alla comunicazione