dal blog di
8:30

La storia di Zuckerberg diventa un divertente video musicale

Direttamente da New York un esilarante progetto nato da un collettivo di giovani musicisti

La storia di Zuckerberg diventa un divertente video musicale.

Fresco fresco dagli Stati Uniti un video musicale che ripercorre la storia del Mark Zuckerberg.

Il miliardario fondatore di Facebook è al centro dell’ultimo esperimento dei Cdza, un collettivo di musicisti virtuosi che stanno sperimentando video musicali ironici da diffondere su YouTube.

L’ennesimo piacevole esempio di un progetto che riesce a farsi strada, sfruttando al meglio il web.

Il collettivo ha già realizzato altri due video, dove riescono a mischiare musica, simpatia e tanta originalità. Il risultato a dir poco straordinario; sentire e guardare per credere.

La scelta dei Cdza è quella di sperimentare il web per la diffusione di questo progetto, senza alcun tipo di pregiudizio come magari può accadere in Italia.

I numeri parlando chiaro e considerando solo i primi due video, contiamo migliaia di visualizzazioni e commenti più che positivi. Oltre l’originalità, è un piacere costatare che pur venendo da esperienze diverse, sotto un unico brand, i musicisti abbiano fatto un riuscitissimo gioco di squadra. Questa strategia, anche qualora il progetto dovesse terminare, darà i suoi frutti a tutti i musicisti per progetti individuali.

Anche in Italia bisognerebbe cambiare mentalità, cercando di cooperare quanto più possibile (discorso valido soprattutto per le realtà emergenti), mettendo da parte personalismi e investendo molto di più nel creare la propria immagine sul web, accantonando vecchie strategie che servono solo per far sopravvivere vecchie produzioni che hanno come unica finalità quella di spillare soldi, senza volere creare minimamente valore intorno ad un progetto giovane.

Per i big della musica che hanno le spalle ben coperte da realtà realmente imprenditoriali, uscire dall’idea che l’attività di promozione si faccia solo su radio, tv e giornali cartacei potrebbe essere la marcia in più per il proprio business. Guardando all’Italia, molti operatori del settore investono molto bene in rete, mentre altri  hanno un approccio decisamente superficiale. Il risultato  a macchia di leopardo, è da considerare uno spreco dato che dove c’è il talento si può sempre ragionare in un’ottica internazionale e il web è sicuramente una grande opportunità.

segui fanpage

segui Dario Russo

ALTRI DI Dario Russo
Dalla scuola di ballo del Teatro San Carlo, all'ingresso come performer nella compagnia di Carlo Buccirosso, fino all'arrivo nel mondo nella musica con un disco nel 2010 e tanti progetti per il futuro.

Grande successo all'Arena Flegrea per il maestro Franco Battiato e la filarmonica Toscanini

Intervista al batterista degli Osanna: Gennaro Barba; parlando di volumi, suoni e ricordando Gegè Di Giacomo
STORIE DEL GIORNO