La Porsche di Narac-Pilet aggressiva sul cordolo della prima variante in Gara 1

Il tempio della velocità per eccellenza, l'autodromo di Monza, ha ospitato il penultimo round del campionato International GT Open, regalando forti emozioni al numeroso pubblico presente in pista.

Le premesse per lo spettacolo, sul veloce circuito Italiano, c'erano già tutte, ma se aggiungiamo le avverse condizioni meteo che hanno caratterizzato la giornata di sabato, con l'abbondante pioggia caduta poco prima del via di Gara 1 e la voglia di primeggiare dei pretendenti alla testa del campionato, possiamo dire che in pista ne abbiamo viste veramente di tutti i colori.

Gara 1 disputata sabato, sulla durata di 70 minuti, parte con pista bagnata. Subito si infiamma la bagarre per la conquista delle prime posizioni. Nella categoria International GT Open SuperGT prende subito il comando la velocissima Porsche guidata dalla coppia Raymond Narac e Patrick Pilet, che riscirà a dominare l'intera gara. Segue la Chevrolet Corvette della coppia Ramos-Giammaria e l'altra Porsche di Tandy-Holzer.

Emozioni forti anche nella categoria GTS dove la gara si decide al penultimo giro, a seguito di un contatto tra la Porsche di Mapelli- Hamilton e la Ferrari Kessel di Dalle Stelle-Zampieri, dopo che le due vetture si erano alternate più volte alla testa della corsa. Occasione ghiotta quindi per la Porsche del duo Beretta-Puglisi, seguiti dalle due Ferrari di Bizzarri-Rizzoli e Zanuttini-Gattuso.

Domenica torna a splendere il sole su Monza e Gara 2, sui 50 minuti di durata, vede subito tra i favoriti della SuperGT l'Aston Martin del Villois Racing con Malucelli-Barba, che attacca già alla prima variante la Porsche di Narac-Pilet.

Il sorpasso definitivo non tarderà ad arrivare e la veloce Aston Martin finirà per vincere la gara, centrando il terzo successo in questa stagione. Sul podio salgono anche le Ferrari di Leo-Bruni ed Andrea Montermini e Cochito Lopez.

L'Aston Martin Villois Racing di Malucelli-Barba, dominatrice in Gara 2

Sempre spettacolare ed incerta fino alle battute finali la GTS con la Porsche di Mapelli-Hamilton che buca a poche curve dalla fine, lasciando via libera alla Ferrari di Zampieri-Dalle Stelle, ma riuscendo a chiudere in seconda posizione. Chiude il podio la Mercedes di De Lorenzi-Garofano.

La chiusura del campionato, con l'aggiudicazione dei titoli, è prevista per il 4 novembre sul circuito di Montmelò a Barcellona.