Non un romanzo d’amore, non un giallo, non un thriller, ma un insieme di generi. Indio racchiude intrighi, sentimenti, vendette degni di un best seller. E’ il romanzo d’esordio della scrittrice dalle origini abruzzesi, Lucilla Leone, classe ’75.

Billy, Adahy e Sewati: tre ragazzi che si erano innamorati di lei. Il suo migliore amico e due indiani. Allyson, 19enne, stava crescendo, ma soprattutto la sua vita, tranquilla e sedentaria nel suo paesino canadese di Churcill, stava per essere stravolta. Trasformata e plasmata da antiche leggende e vendette che animava una fattucchiera indiana, Pauwau. Non avrebbe mai potuto immaginare che quella donna avrebbe potuto segnare la sua esistenza e il suo passato. Eppure lei amava la sua vita semplice, nel piccolo paesino canadese Churchill, lei amava immergersi in una lettura nel bel mezzo della natura incontaminata.

Un romanzo che va letto tutto d’un fiato, una storia che appassiona, che travolge il lettore nelle vicende della giovane Ally. Una scrittura fluida e semplice ma al tempo stesso emozionante, accompagnerà il lettore verso una fine inimmaginabile.