Bologna è detta la grassa e il perché non è di certo un mistero: con il suo ragù, con le sue tagliatelle, coi tortellini, la mortadella e le lasagne ha regalato al mondo intero momenti di gioia memorabili e inconfondibili.

Ma attenzione ragazzi, soprattutto se invitate un bolognese a cena, perché, abituato a dell’ottima cucina tradizionale, potrebbe essere un po’ critico, soprattutto se vi cimenterete nella preparazione di ricette bolognesi.

Per questo motivo, oggi, vi do cinque consigli per preparare al meglio delle ottime lasagne che soddisferanno anche il palato più fine dei bolognesi.

  1. Checchè se ne pensi e se ne dica in giro per l’Italia, le lasagne alla bolognese sono VERDI non bianche, quindi armatevi di mattarello e lasciate impacchettate le vostre sfoglie pronte Barilla. Vedrete che risultato!
  2.  Siete abituati a mettere prosciutto, melanzane fritte, piselli e mozzarella nella vostra lasagna?! Bene… a meno che non vogliate concludere la vostra serata in ospedale per aver fatto venire un infarto al vostro ospite bolognese, togliete tutti questi ingredienti in eccesso e mettete SOLAMENTE besciamella, ragù e del buon parmigiano reggiano. Basteranno per avere un risultato indimenticabile!
  3. Gli ultimi cinque minuti cuocete col grill la vostra lasagna, si formerà una crosticina croccante al di sopra che darà grandi soddisfazioni al palato.
  4. Non mischiate la besciamella al ragù, altrimenti renderete monotono il gusto della lasagna. Lasciando, invece, separati gli ingredienti quando la mangerete sentirete ogni singolo sapore. Provare per credere.
  5. Non esagerate con la besciamella, mettetene solo un velo per coprire la pasta. Se esagerate, appesantirete il gusto e sbilancerete i sapori.

Insomma, siete curiosi di sapere come si fanno le lasagne alla bolognese?

Scopritelo guardando il video!