Ciro Pellegrino
INFO
Ciro Pellegrino, giornalista professionista, guida la redazione cronaca di Fanpage.it. Nel 2007 ha vinto il Premio Giancarlo Siani; nel 2012 con il libro Il Casalese, di cui è co-autore, i premi Paolo Giuntella e Marcello Torre. È co-autore di Novantadue (Castelvecchi, 2012). Nel 2013 ha scritto "Le mani nella città" (Round Robin) con Giuseppe Manzo.
TWITTER

Ciro Pellegrino

Se non conoscete Bill Hicks oggi è un giorno buono per iniziare

Vent'anni fa la prematura scomparsa di un genio. Più che un comico "corrosivo" Hicks è stato un visionario.

Cambia verso e diventa renziano in 10 mosse (conviene)

Breve corso gratuito per diventare seguace dell'ultim'ora di Matteo Renzi senza destare sospetti.

"Gli anni spezzati", la serie tv su Calabresi che non rende giustizia a Pinelli

Oltre trent'anni di domande, di interrogativi liquidati nella fiction con una leggerezza che nemmeno i drammi adolescenziali in Dawson Creek.

Quello che non ti auguro nell'anno che verrà

Anziché augurare cose enormi come la "felicità", concetto piuttosto astratto, preferisco andare nello specifico e dirti punto per punto cosa mi auguro non ti accada.

Polizia non ostile? Altro che forconi: chiedi a chi è stato pestato in piazza in questi anni

Dalle proteste anti-discarica ai Notav, dal Global Forum di Napoli al G8 di Genova: tante, troppe volte, i manganelli erano alzati quando non dovevano esserlo. Ora la protesta dei Forconi è vista di buon occhio?

Il terremoto del 1980 in Irpinia sepolto nei ricordi. E invece è ancora ferita viva

Terra mia: da quel giorno nulla è più lo stesso. Si ricostruì, tardi e male. E sotto quei mattoni c'è una natura che prima o poi tornerà a chiedere il conto di tanto scempio, di tanta incuria, di tanta cattiva amministrazione. Si ricordano le cifre tonde, quest'anniversario non lo è. E dobbiamo perciò ricordarlo più forte.

Terra dei Fuochi, quello che Roberto Saviano non dice sui giornalisti campani

Sull'Espresso di questa settimana l'autore di Gomorra parla di un "giornalismo che finge di essere anticamorra". E poi si chiede dov'erano i cronisti quando lui otto anni fa scriveva dell'avvelenamento del suolo in Campania. Caro Saviano, molti di quei giornalisti erano in trincea da anni. E quelle cose le avevano scritte tanto tempo prima di te. Dunque fai i nomi, evita di sparare nel mucchio.

Fiume in Piena, quel che i giornali di oggi non hanno raccontato

I principali quotidiani cartacei non danno in prima pagina la notizia della grande manifestazione sulla Terra dei fuochi. E leggendo le notizie scelte ho pensato che siamo davvero sfortunati: dovevamo vivere e ammalarci in America.

Addio a Ciro Paglia, uomo coraggioso e cronista vero: sfidò Raffaele Cutolo

Giornalista dalle molte vite e vicende, lo ricordiamo con un suo articolo di trentatré anni fa contro l'allora capo della Nuova camorra organizzata. Per quest'editoriale si "guadagnò" le ire del boss e una scorta durata anni.

De Magistris e Renzi, pensate a governare: lasciate stare i cortei e la Terra dei Fuochi

Il sindaco di Napoli annuncia il gonfalone e fa balenare in maniera ambigua una sua eventuale partecipazione al corteo "Fiume in piena" del 16 novembre. L'atteggiamento "di lotta e di governo" andava bene in campagna elettorale. Ma ora una fascia tricolore non può mettersi a capo di una protesta, deve pensare a governare e risolvere. Stesso discorso per Matteo Renzi: da segretario del Pd niente gite: pensi a risolvere i disastri che in trent'anni anche il suo partito ha contribuito a causare.

segui fanpage

segui Ciro Pellegrino

IN EVIDENZA