Oggi vi voglio parlare di un argomento particolare, che riguarda il mondo del cinema. Molto spesso ci troviamo ad avere a che fare con dei film che in poco tempo diventano campioni di incassi, ma che obiettivamente non rendono veramente giustizia ai film fatti per bene, che incassano meno di quanto dovrebbero.
Partiamo subito a bomba da un esempio recente: il caso "Ted".
Film nettamente sopravvalutato dalla critica, ma soprattutto dal box office. La tanto irriverente commedia che cerca di rompere gli schemi mostrando il "lato oscuro" del Winnie The Pooh di turno, altro non è che l'ennesimo fallimento di una commedia americana che sta cercando la propria identità.
Forse troppe le aspettative per questo prodotto campione di incassi, che invece si rivela un film che non distingue bene la sua anima, tra l'irriverente, la commedia romantica ed una parte da "action movie".
Sicuramente punti a favore come Giovanni Ribisi, Mark Wahlberg e Mila Kunis, oltre ad un grandissimo livello tecnico per l'animazione del pupazzo, ma la storia veramente non rende quanto il box office. Quindi sono pienamente d'accordo con quanto scrive Roberto Escobar de "L'Espresso": "C’è chi si sforza di trovarlo esilarante".

C’è chi si sforza di trovarlo esilarante.

Roberto Escobar - L'Espresso

Già altri casi nella storia del cinema hanno dimostrato quanto a farla da padrona per la riuscita (o per l'incasso) di un film, sia più il tam tam pubblicitario e l'attesa che si crea, che non il film in se. Giusto a titolo di esempio ricordo, i film di Federico Moccia stracolmi di luoghi comuni, oppure The Blair witch project che non rende affatto l'idea di paura per cui è stato venduto, Serendipity, o per finire To Rome With Love, ed essendo io un amante di Woody Allen mi pesa scriverlo.
Probabilmente ci siamo troppo abituati a guardare le performance televisive di Simpson, Griffin, The Cleveland Show o di South Park, ma dalle aspettative ci si aspettava un Seth MacFarlane, molto più irriverente.
E voi che ne pensate? Quali sono i film più sopravvalutati della storia?