In scena la seconda serata celebrativa presso il ristorante VOY , nella centralissima Via Flaminia a due passi da Ponte Milvio, seconda di tre appuntamenti da non perdere, una cena dedicata alla degustazione di quattro portate con lo scopo di rievocare sapori e consistenze delle più celebri pellicole italiane ed internazionali, tutto questo grazie a Marco Lombardi, critico cinematografico ed enogastronomico, ideatore e curatore di CINEGUSTOLOGIA, che si avvale, anche, del contributo dell’autore televisivo Domenico Minasi e dello chef Raffaele Crispino.

Marco Lombardiin foto: Marco Lombardi

Ma cos'è CINEGUSTOLOGIA?

"Ero stufo di leggere le solite recensioni di cinema ed enogastronomia, quelle che dicono -buona la regia, bravi gli attori- oppure quelle altre che parlano di vini coi sentori di mughetto e pietra focaia, e piatti che sono la rielaborazione filologicamente ragionata della cucina povera tradizionale.

Pur avendole scritte per molto tempo, sentivo che era il momento di creare qualcosa di nuovo ed è per questo che mi sono inventato la CINEGUSTOLOGIA"

Prosegue Lombardi

"M’è allora venuto in mente uno di quei giochi che facevamo da ragazzini, e cominciava più o meno così: -Se Pinco Pallino fosse un albero, che albero sarebbe? – E se fosse un colore?”-

Era un modo sinestetico e irrazionale, e forse più profondo, per raccontare Pinco Pallino, invece di dire che è alto, ha i capelli neri ed è simpatico. 

Quindi, pensiamo a come descriviamo un film: duro, acido, morbido, amaro, dolce, ruvido e profumato, proprio come se fosse qualcosa da bere o da mangiare, ecco che l’associare liberamente un film a un piatto o a un vino, e viceversa, può costituire un modo più autentico per raccontare agli altri, e anche a noi stessi, le emozioni indotte da quel tipo d’opera d’arte. 

Le associazioni cinegustologiche saranno diverse da persona a persona, in modo da dare a tutti la possibilità di esprimersi in maniera davvero unica.  Siete pronti per iniziare il gioco? perché la Cinegustologia è sì una cosa seria, ma anche qualcosa di estremamente divertente!"

chef Raffaele Crispinoin foto: chef Raffaele Crispino

L' 8 maggio è stata la prima cena di tre, una serata dedicata a LA VOGLIA MATTA , 4 grandi film e 4 fantastici piatti che ruotavano intorno al tema del desiderio, serata di grande successo!

Ieri 16 maggio è stata invece la volta della seconda cena dedicata come sempre all'amore ma quello folle, irrazionale, istintivo, dal titolo INNAMORATO PAZZO!

Pensavo fosse amore invece era un calesse ( 1991 ) ironia e napoletanità di Massimo Troisi sono gli elementi distintivi di questo grande attore, in questo film racconta i difficili rapporti tra uomo e donna, il matrimonio come una costrizione e gli amici che si complicano la vita con donne che non vogliono amare ma vogliono solo ingannare.

Il piattoGambero rosso in pasta kataifi, cuore di bufala e salsa caramellata: i gamberi avvolti dalla pasta croccante kataifi rappresentano la coppia e il matrimonio, questo essere avvolti risulta costretto/soffocante per alcuni, mentre per altri protettivo. Il cuore filante della bufala per taluni è l'inganno che si cela dentro al matrimonio mentre per altri l'essenza morbida ed elastica di un rapporto di coppia solido. L'agrodolce della salsa caramellata rappresenta gli amici che ruotano intorno alla coppia.

La degustazione viene accompagnata dalla intensa canzone "QUANDO" di Pino Daniele, colonna sonora del film.

Titanic (1997) Film colossale degli anni novanta, ha come attori protagonisti Leonardo DiCaprio e Kate Winslet, nei ruoli di Jack e Rose, membri di differenti classi sociali che s'innamorano durante il tragico viaggio inaugurale. Lacrime e lacrime per la morte del giovane Jake, strappato alla vita dal tragico incidente, un iceberg distrugge la fiancata della colossale nave portando con se la vita di migliaia di persone. Un amore che dura in eterno, grazie ai ricordi intensi e vivi di Rose.

Il piatto: Paccheri mantecati all’olio di guanciale e gambero rosso di Mazara, sapori semplici ma intensi e veraci come il pomodoro e il basilico, i pacchetti posti verticalmente sul piatto rappresentano la coppia uniti da un abbraccio che presto verrà spezzato dal affondare della forchetta, per perdersi nella salsa di pachino e olio di guanciale.

La degustazione viene accompagnata dalla intensa canzone "My Heart Will Go On" di Celine Dion , colonna sonora del film.

Notting Hill (1999) commedia che narra la storia d'amore tra una star del cinema (Julia Roberts) e un ragazzo comune (Hugh Grant), storia romantica come la favola del rospo che viene baciato dalla principessa, ironia, spensieratezza e risate sono il collante perfetto di questa storia d'amore quasi impossibile.

Il piatto: trancio di salmone al vapore al sentore di rosa con verdure croccanti il sapore dolce, morbido e intenso del salmone rappresentano questa coppia, il sentore di rosa conferisce una nota di eleganza come la protagonista del film mentre le verdure croccanti rappresentano l'ironia e la spontaneità del protagonista maschile.

La degustazione viene accompagnata dalla  canzone "When You Say Nothing At All" di Ronan Keating , colonna sonora del film.

Innamorato pazzo ( 1961 ) film anni 80, ironico, eclettico, non ordinario proprio come il protagonista Barnaba, interpretato da uno straordinario Adriano Celentano, che si innamora di una bellissima principessa Cristina, ossia la stupenda attrice Ornella Muti. La vita della protagonista cambierà per caso, proprio su quell'autobus guidato da un pazzo autista, Barnaba, che "perderà la testa" completamente per lei e cercherà di conquistarla in ogni modo, contro tutto e tutti.

Il piatto: Crumble di mele e salsa alla vaniglia in questo piatto vincono i contrasti: il caldo del crumble e il freddo del gelato alla vaniglia, la croccantezza e la morbidezza delle mele il tutto accompagnato dal profumo della candela, intenso, deciso e avvolgente. Come i protagonisti di questo film: gli opposti si attraggono.

E' importante  precisare che con la CINEGUSTOLOGIA si gioca a interpretare i film attraverso la degustazione e le interpretazioni sono puramente soggettive tanto che in alcuni casi sono risultate  totalmente differenti. Quindi, siete pronti per giocare?

Ecco il prossimo appuntamento

25 MAGGIO con SESSO MATTO – 4 film e 4 piatti intorno al tema del sesso

  • Proposta indecente ( 1993 ) Tartare di manzo con capperi di Pantelleria, olive nere di Gaeta e cipolla rossa caramellata
  • Sesso matto ( 1973 ) Carbonara a “modo mio”
  • Basic instinct ( 1992 ) Millefoglie di spigola, verdure e mozzarella di bufala affumicata
  • Così fan tutte ( 1992 ) Cheesecake ai frutti di bosco

Questa serata ha fatto parlare e raccontare di amore, di esperienze, i commensali hanno potuto esprimere la propria visione dell'amore: le sofferenze, le gioie e le speranze perché la tavola è convivialità e condivisione!

Non perdetevi questo ultimo appuntamento straordinario, prenotate!

*********

Credits:

FOTO di FRANCESCA CAVALLARI
BEE CONNECTION di Raffaella Ghislandi (ufficio stampa) raffaella@bee-connection.com