–    Quanto hai preso alla maturità?
–    Quando ti laurei?
–    Ah bravo, ti sei laureato? E quanto hai preso?
–    Hai trovato il lavoro?
–    E la fidanzata?
–    Oh, ma lavori sempre lì?
–    Rosaria è proprio una brava ragazza
–    E quando ti sposi?
–    Auguri, per il matrimonio

– Parigi non è banale come viaggio di nozze? Io sono stato nei Caraibi, in un resort extralusso
–    Vivi ancora con i suoceri?
–    A quando il primo bebé?
–    Auguri per la nuova casa!
–    Mutuo a tasso variabile? Ma sei pazzo, di questi tempi molto, ma molto, meglio il fisso!
–    Mamma e quanto s’è fatto grande! E' battezzato?
–    Come si chiama? Giandomenico? Credevo lo chiamassi Evaristo, come tuo padre! Ahiai, ahi ahia Ahiahia. Mica si sarà arrabbiato?

– Come? Come? Come??? Ha un anno e non è stato ancora battezzato?
–    Eh eh eh. E un fratellino o una sorellina quand’è che glielo regaliamo?
–    Ah!! Finalmente ce l’avete fatta! Auguri! E come si chiama? Mariaconcetta? E tua madre Cristina come l’ha presa? Mica si sarà arrabbiata?

– Dottò, ma sua moglie dove va tutte le mattine alle 12?
–    Suo figlio s’impegna, ma può fare un po’ di più

– Dottò, pure ieri ho visto sua moglie che passava alle 12. Come dite? Va a scuola a parlare col maestro di sua figlia? Dottò, ieri era domenica

– Mi fa piacere che l'hai perdonata. La saldezza della famiglia viene prima di tutto
–    Il primo è tanto un bravo figliolo, la seconda è più scapestrata
–    Dottò, non ve lo voglio dire così, ma sua figlia ieri stava in una Smart con il tossico del terzo piano
–    Ho saputo che suo figlio s’è laureato, tanti auguri!
–    Aspetta un bambino Mariaconcetta? Ma come, ha solo 15 anni
–    Dottò, la colpa è della troppa libertà
–    Dottò, hanno 20 anni di differenza, ma in fondo che c’è di male? L’importante è che siano felici. Poi mio figlio non si buca da almeno 5 anni.
–    E Giandomenico? Si trova bene nello Swaziland?
–    Stanotte si sono fregati le cassette postali in rame, quelle nuove. Vostro genero ne sa qualcosa?
–    Dottò, ma pure a me ogni tanto vengono i dolori forti al braccio sinistro. Sapete che so’? So’ reumatismi
–   Dice che gli mancava un mese per andare in pensione.  Era tanto, ma proprio tanto una brava persona.