dal blog di
10:00

BlackPiggy, viaggio tra le startup web

BlackPiggy.com è la nuova tappa del mio viaggio tra le startup web italiane. Questa volta sono andato a conoscere Manuel Gilioli, CTO e co-founder di questa startup, un Ingegnere Informatico di Padova.

BlackPiggy, viaggio tra le startup web.

D) Ciao Manuel e grazie per avermi concesso quest’intervista. Ci spieghi in poche parole che cos’è BlackPiggy.com?
R) Grazie a te Claudio. BlackPiggy è un nuovo modo di fare ecommerce. Mettiamo a disposizione dei nostri utenti una widget social per fare ecommerce. La widget si installa con un click nel proprio blog e nel proprio sito internet. Trasformiamo il consumatore in promotore attivo e ti spiego come:
“Elisa vuole vendere le sue fantastiche magliette nel suo blog di musica, Elisa ha una band che spacca! Ok Elisa installa nel suo blog la widget BlackPiggy e la sua maglietta ha 2 prezzi iniziali, il prezzo pieno e il prezzo leggermente scontato.  Marco che compra la maglietta scontata condivide il suo acquisto, grazie alla piattaforma BlackPiggy, con 10 suoi amici di facebook. Elisa fa conoscere la sua band e le sue magliette ad un pubblico che si aggira tra le 1500 e le 3000 persone, grazie a Marco!”.

D) Come nasce BlackPiggy?
R) BlackPiggy nasce dall’idea di 2 imprenditori italiani appassionati di web e tecnologia e con una forte esperienza rispettivamente nel mondo dell’impresa e nel mondo IT.

D) Come si è sviluppato il progetto
R) Il progetto si sviluppa attraverso una rete di scambi di idee, collaborazioni e studi fatti con amici appassionati di web. Siamo partiti a Gennaio 2012 sviluppando alpha del prodotto e siamo arrivati in California a Marzo 2012 con la voglia di migliorarlo, testarare le reazioni del consumer e imparare il possibile da questo ambiente incredibilmente frizzante, che vede gente da tutto il mondo mettersi in gioco e collaborare per le proprie idee.

D) Qual è il vostro business model?
R) Il nostro business model è in fase di studio, come per tante startup. Il mercato che andiamo ad approciare è enorme e stiamo chiaramente studiando quale segmento di mercato approciare per massimizzare i benefici, nostri, dei nostri utenti e dei nostri venditori. Per adesso stiamo sperimentando 2 modelli: una fee mensile e una piccola percentuale sul venduto. Stiamo partendo, quindi viene data la possibilità di usufruirne gratuitamente per un periodo di tempo limitato.

D) Quali sono i vostri competitor / modelli?
R) Se parliamo di ecommerce in generale i competiors sono moltissimi, banalmente potrei citare Ebay, GroupOn e molti altri. Stiamo cercando però di differenziare il prodotto e dare un volto nuovo e meno aggressivo alla scontistica, se parliamo di GroupOn e di renderlo effettivamente collaborativo, se parliamo di Ebay.

D) Quali sono gli obiettivi futuri?
R) Gli obbiettivi futuri sono molti: in primis imparare divertendoci, il mondo delle startup sta crescendo molto anche in Italia e approciandolo ci si rende conto (commettendo molti errori) di quanta dinamicità ed intraprendenza richieda questo mondo. Gli altri obbiettivi sono crescere come “traction” sia lato utente cunsumatore che lato venditore, ampliare la squadra con competenze ortogonali alle nostre, verticalizzare il prodotto.

E) E’ possibile per i nostri lettori contattare BlackPiggy?
R) Certo!  manuel.gilioli@blackpiggy.com per chiunque fosse interessato a collaborare o provare la widget BlackPiggy nel proprio blog o sito web. Questo il mio profilo linkedin: http://www.linkedin.com/in/manuelgilioli

Grazie Manuel e in bocca al lupo con BlackPiggy.

Approfondimenti: claudio gagliardini

segui fanpage

segui Claudio Gagliardini

ALTRI DI Claudio Gagliardini
A Cremona una grande mostra sull'agenzia fotografica Magnum, dal 31 ottobre 2014 al 8 febbraio 2015, con 110 opere di quattro tra i più famosi reporter della storia.

Cleerk. com è la nuova tappa del mio viaggio tra le startup italiane. Questa volta andiamo a conoscere Leo Orlandini e Simone Righetti, due dei quattro fondatori del sito Cleerk. com e rispettivamente Chief Technology Officer e Direttore Finanziario dell’iniziativa.

WOMS è la nuova tappa del mio viaggio tra le startup italiane. Questa volta andiamo a conoscere Alessandro Zanet, co-fondatore, do questo progetto.
STORIE DEL GIORNO