Black Mirror è una serie televisiva britannica, ideata e prodotta da Charlie Brocker dove scenari e personaggi sono diversi per ogni episodio. La fiction muove grandi critiche alle nuove tecnologie e il titolo si riferisce al freddo schermo nero di ogni televisore, monitor o smartphone. Dopo le prime due serie (6 episodi in totale) e la storia natalizia del 2014, il colosso Netflyx si appresta a produrre e trasmettere sei nuovi episodi. Inizialmente ne erano previsti dieci ma il risultato finale non ha convinto la rete che ha optato per “farne fuori” quattro. Ma immaginiamo già tutti che verranno diffusi successivamente per il mercato home video. Finalmente sono state rese note alla stampa le trame degli episodi che vedremo nel 2017

Il gioco del telefono

In un passato alternativo, esattamente nell'anno 1983, le compagnie telefoniche hanno il potere totale sulla vita degli uomini. Ma un gruppo di ribelli che comunica tra loro con bicchieri di plastica uniti da fili tenterà di rivoltare il sistema dall'interno facendosi assumere nella ditta di telefonia fissa.

Castelli in aria

Betty è l'ultima donna sul pianeta terra e come tale viene venerata e idolatrata dagli uomini. Decide, sotto consiglio di un suo amico virtuale Terence, di buttarsi in politica diventando la dittatrice Betty Prima. A seguito di un attentato viene tenuta al riparo in un castello di vetro antiproiettile. All'interno della sua reggia comanderà il mondo attraverso internet emanando leggi e scegliendo i suoi amanti tramite Badoo. Ma un giorno rimarrà incinta e dovrà vedersela con la gelosia virtuale del suo vecchio amico Terence.

Stepchild adoption

Paul s'innamora del suo smartphone e cerca di fecondarlo in ogni modo ma lo rompe e i tecnici dell'assistenza Nokia, ritrovando tracce di sperma nell'apparecchio, lo guardano strano e gli ridanno il telefono un po' schifati. Paul cade in depressione per tre mesi fino a che non esce il modello nuovo con una porta usb più grande.

Lo specchio nero

Nel 2011 un canale televisivo inglese sconvolge la solita programmazione con una fiction che muove grandi critiche alle nuove tecnologie. La serie tv si chiama “Lo specchio nero” e narra di un ragazzo di colore che viene pagato dal sistema per intrattenere gli ascoltatori denunciando gli sbagli e le ingiustizie del sistema stesso, facendo perdere l'effetto sovversivo delle sue invettive. Successivamente, dopo due stagioni esaltanti, la serie “Lo specchio nero” viene acquistata e prodotta da una grande multinazionale dell'intrattenimento televisivo, così da poter controllare la nuova serie che è ormai fonte di guadagno e nuovi adepti.

MicioMao

Nel 2231 i gatti avranno imparato ad usare i social network e inondano la rete di filmati e foto di bambini buffi che giocano e mangiano in maniera strana. MicioMao, un comico con tendenze oligarchiche, decide di utilizzare la rete per fondare un partito che dice di non essere un partito, che propone servizi pubblici senza pagare tasse e che dice di non essere né repubblicano né monarchico. Questi ossimori continui causano un tilt negli elettori che lo voteranno in massa rendendo MicioMao il primo gatto al comando del paese.

Nè carne né pesce

Durante la guerra civile tra vegani e carnivori, l'esercito dei carnivori in evidente difficoltà adotta la soluzione estrema pagando abitanti del terzo mondo affamato per partecipare alla causa. Ma qualcosa va storto e lentamente il popolo del terzo mondo si rende conto che stanno meglio mangiando fave, carciofi e insalatine.

Romanzo a puntate

Allen trascrive mentalmente i suoi libri preferiti in una memoria interna impiantato nel naso. Per fare questo deve chiudere gli occhi e alienarsi dal reale durante il trasferimento. Una sera, dopo aver trascritto un giallo di Agata Christie, si risveglia in casa senza mutandine e con la casa completamente senza mobili tranne il letto dove ci hanno fatto la cacca sul materasso. Allen allora si fa venire il raffreddore elettronico per formattare la sua memoria interna e maledice gli scrittori diventando una serial killer di letterati. Per paura degli omicidi che si stanno espandendo a macchia d'olio nessuno più scrive romanzi e il paese torna a leggere i libri. Allen viene allora assoldata e protetta dal colosso editoriale Kaufman – che aveva individuato nella donna la serial killer – per continuare la sua opera omicida ad esclusione degli autori della stessa Kaufman.

La serie andrà in onda in lingua originale sottotitolata da settembre 2017 su Netflyx. Da gennaio 2018 in chiaro doppiata in italiana.