in foto: Il team di WalleRally

20'000 kilometri a bordo di una Fiat Panda partendo da Napoli, passando per Londra, fino ad arrivare in Mongolia: è questa l'impresa alla quale si apprestano due giovani ragazzi napoletani; l'evento che si è tenuto lo scorso 10 luglio presso l'isola di Nisida è solo l'ultimo degli eventi organizzati da Enrico Mango e Stefano Barone in collaborazione con diverse associazioni di beneficenza sia per avere un impatto positivo su realtà come quella del carcere minorile di Nisida sia per pubblicizzare la partecipazione del duo di intrepidi viaggiatori alla "Road to Mongolia" un evento automobilistico percorso con veicoli non professionistici che parte parte da Londra e si conclude nel continente asiatico, il progetto inaugurato da Mango e Barone si chiama WalleRally ed è alla sua prima edizione come hanno spiegato i due membri del team partecipante alla gara «questo viaggio nasce quasi per gioco, abbiamo deciso d'istinto di partecipare al Mongol Rally che è appunto una manifestazione automobilistica non competitiva che punta a sensibilizzare l'opinione pubblica su tematiche globali – ha spiegato Mango – quest'anno l'evento è legato al tema dell'abbattimento delle foreste pluviali, in più ogni team può decidere se sposare un altro progetto di beneficenza, quindi noi abbiamo deciso di legare questo progetto al territorio portando Napoli nel mondo e inoltre sostenendo i ragazzi del carcere di Nisida ».

L'evento iniziato come aperitivo sulla terrazza di Nisida ha coinvolto centinaia di giovani, confermando le aspettative degli organizzatori dell'evento come Mirko De Rosa il quale ha spiegato «siamo stati molto felici di supportare questo evento di raccolta fondi in favore dei ragazzi presenti nel carcere, è stata molto importante la collaborazione di diversi sponsor che hanno permesso la realizzazione del progetto, è sempre bello dimostrare che anche eventi come un aperitivo dedicato ai giovani possono essere occasione di beneficenza specialmente verso ragazzi meno fortunati ed in difficoltà ».

Durante l'evento dedicato alla raccolta fondi hanno accompagnato la serata disc jokey come Edo Baccari e altri artisti, mentre al centro della terrazza è stato possibile ammirare la caratteristica vettura, avente tettuccio a forma di Vesuvio, utilizzata dal team campano che parteciperà al Mongol Rally.